martedì 30 novembre 2010

Officine Lumière - Cali di Serotonina - 2010 [Streaming]

Le Officine Lumière nascono a Villar Perosa (Torino) nel 2006, da un’idea di Ones (Marco Ughetto). Con la prima formazione vengono realizzate canzoni in cui i testi sono a cavallo tra poesia e sperimentazione linguistica, mentre le musiche risultano fortemente influenzate dalla line-up tipicamente rock. In seguito con l’arrivo di Pika alle tastiere, vengono introdotti suoni elettronici, fino ad arrivare a Cali di Serotonina, l'album di esordio totalmente autoprodotto, contenente undici tracce in cui, ai testi ancora fortemente sperimentali, si accompagna un mix di rock, musica d’autore e influenze elettroniche insieme vintage e moderne. A mio parere i pezzi più interessanti rimangono l'accattivante Caterpillar, che vanta già qualche passaggio in radio e Pioggia che rievoca atmosfere anni 70.
.


Officine Lumière
Cali di Serotonina
2009
Autoprodotto

Tracklist:
1. Casa Lumière
2. Geometria analitica
3. Caterpillar
4. Audrey H.
5. Panta Kala 4.27
6. Autunno
7. Pioggia
8. Facoltà di irrilevanza comparata
9. Nervi
10. Pace armata
11. Baudelaire






MyspaceBuy it!

Beatrice Antolini - Funky Show [Video]


Da A Due

lunedì 29 novembre 2010

Brioscine appena sfornate: Efrem

Rieccoci con le nostre piccole interviste per sondare il mondo musicale nelle sue realtà più embrionali "girando" l'italia in lungo e in largo. Oggi capitiamo a Bologna per parlare con gli Efrem. Eccoveli...

Ciao ragazzi raccontateci qualcosa di voi, cosa fate nella vita? Come portate il pane in tavola?

Corrado(batteria): Sono uno studente universitario fuori sede e fuori corso.
Mathias(basso): Sono un precario con partita iva, il pane arriva quando collaboro a progetti web e fotografici.
Marco(chitarra/voce): Il mio attuale lavoro è cercare un lavoro.

Magari lo sembra a me perchè sono di un paesello ma Bologna è un crogiuolo di musica, gruppi e concerti di qualsiasi tipo. Quanto è più difficile cercare di sgomitare ed emergere in un panorama del genere? Forse con tanti locali è più facile suonare e promuoversi?

Marco: Mi permetto di sfatare il mito di Bologna capitale musicale aperta a tutti e culla della civiltà indie. La realtà per come la stiamo vivendo noi ora è che se non hai le spinte giuste nei locali ci entri solo come spettatore. E’ un circolo chiuso dove per entrare o conosci “qualcuno” o tiri fuori i soldini e li dai a chi conosce questo signor “qualcuno” . Tutto questo non contando i non pochi euro che comunque devi spendere per presentare un prodotto che oggi si richiede sempre ,al minimo,di buona qualità sonora. Noi ci stiamo dirigendo fuori regione.

Ascoltate musica italiana? Comprate dischi? Quali sono gli ultimi tre che avete acquistato?

Corrado: Si soprattutto la musica italiana un po’ datata, come i “Diaframma” o i “CCCP”. Gli ultimi 3 dischi ascoltati sono stati “A sangue freddo” del Teatro degli orrori, “Down” dei “The Jesus Lizard” e i “Drive Like Jehu” con il loro album omonimo del ’91.
Mathias: Sì e spesso con gusto! Afterhours, Giorgio Canali, Moltheni, One dimensional man/teatro degli orrori, Massimo Volume. Degli artisti che ho citato ho discografie più o meno complete ed originali... quindi sì, acquisto ancora cd. Gli ultimi acquisti a memoria sono però di artisti stranieri: l'ultimo lavoro in studio di Iggy Pop, il primo disco del progetto grinderman di Nick Cave, ed il primo lavoro in studio dei them crooked vultures.
Marco: Compro solo vinili. Gli ultimi 3: I Warsaw, MC5 con Back in the USA, Three imaginary boys dei Cure. Di italiani seguo: Pierpaolo Capovilla con i suoi progetti e Vasco Brondi.

Come nasce "Occhio ai pensieri ombottigliati dei giovani uomini incazzati"? Cosa racconta?

Marco: Volevo “schiaffeggiare” le persone con i miei versi. Volevo comunicare nella maniera più diretta possibile il mio punto di vista senza troppi giri di parole, senza metafore. Una sera mentre tornavo da uno dei tanti lavori di merda che facevo guardo fuori dal finestrino dell’autobus e vedo su di un muro in periferia questa scritta ed ho pensato che potesse racchiudere tutto quello che avrei voluto dire e che poi, di fatto, ho scritto. I testi puzzano di vite vere così marce già a 20 anni che sembrano favole urbane ma è solo una generazione giustamente incazzata.

Che ruolo pensate possano avere i music-blog o, più in generale, internet nella promozione dell'album?

Corrado: Internet ormai è essenziale, lo ritengo fondamentale soprattutto per gruppi emergenti che non possono contare sul supporto di altri media. I music-blog sono eccellenti canali di divulgazione, svolgono un ruolo importantissimo fornendo agli utenti informazioni su gruppi che altrimenti non uscirebbero dalla loro provincia. Lunga vita!
Mathias: un ruolo essenziale nell'immediato e che accrescerà sempre più la sua importanza nel fututro a patto di non farsi schiacciare dalle logiche che hanno ucciso nel presente carta stampata, tv e l'industria discografica.

Il peer to peer e il download non autorizzato in generale uccide la musica ed è il male assoluto? Quale è la vostra opinione da musicisti?

Marco: Prima di questo eravamo impegnati in un progetto in inglese i Particularly Frame Scenes. Dopo la pubblicazione del disco in download libero su internet ci arrivarono delle mails dagli stati uniti. Sapemmo infatti che in un fottutissimo e sperduto paese dell’Ohio dei liceali si erano scaricati e ascoltati il nostro disco che aveva riscosso non poco successo tra di loro. Ne fummo davvero felici; pensare che la mia voce e la nostra musica potessero risuonare in una stanza o in un’auto a migliaia di km lontano da noi fu bellissimo .Se lo scopo di un artista è comunicare delle idee , far arrivare il proprio messaggio allora penso che non si possa vedere internet come una minaccia ma come una risorsa.

Efrem - Occhio ai pensieri ombottigliati dei giovani uomini incazzati - 2010 [Streaming]






















Efrem
Occhio ai pensieri ombottigliati dei giovani uomini incazzati
2010

Tracklist:
1. La promessa
2. Cinzia
3. Ogiva e Controgiva
4. La città pensa solo a se stessa
5. Tutto ciò che ho
6. Resta in piedi il deficiente
7. Attacchi dall'alto
8. Il giovane Trotzkista
9. Tempi moderni
10. Fulke Greville (poeta cortigiano)






Myspace

domenica 28 novembre 2010

June 1974 - Artestetica - 2010 [Streaming]

June 1974 è il progetto solista musicale creato nel 2009 da Federico Romano, anche scrittore di poesie, racconti e romanzi. Quest'album sembra essere una perfetta fusione di elettronica disco e ambient... I titoli dei brani sono già di per sè estremamente evocativi e rappresentativi del mondo visionario di Federico e quindi di quello che state per ascoltare... Quanto alle mie preferite, oscillo tra "Ecstasy Night " e "The Seductive Eyes Of Budapest ", oltre a "Artestetica" che dà il titolo e chiude l'ep...



June 1974
Artestetica EP
2010
Areasonica Records

Tracklist:
1. Hermetic Passion
2. Silent Rave
3. Ecstasy Night
4. The Seductive Eyes Of Budapest
5. Souvenirs D'Un Visionnaire
6. Artestetica





Myspace June 1974Myspace Federico RomanoBuy it!

Dino Fumaretto - Immersioni [Video]


Da La vita è breve e spesso rimane sotto

sabato 27 novembre 2010

Nihil Est - Nuvole Notturne - 2010 [Streaming]

L'ennesima perla della scuderia Seahorse di Paolo Messere. Elettronica malinconica dia testi melodici e sussurrati, voli onirici adatti a questo inverno arrivato all'improvviso, come sempre. Un colpo di vento ha giustiziato le ultime foglie brune sugli alberi. Un colpo dietro l'altro. Nove tracce una più bella dell'altra. Se volevate ascoltare Lady Gaga siete nel posto sbagliato, qui ci struggiamo di violini e parole dolci.























Nihil Est
Nuvole Notturne
2010
Seahorse Recordings

Tracklist:
1. I ciliegi
2. L'estasi di Santa Teresa
3. Nuvole notturne
4. Il fuoco
5. Il desiderio
6. Eco
7. Adrian
8. Vicoli bui
9. Dieci minuti al telefono





Recensione (Shiver Webzine) ▲ Myspace

Daphne Cronica - Anti Rockstar Lobby - 2010 [Streaming]

I Daphne Cronica nascono a Chieti nel 2002. Anti Rockstar Lobby è il loro terzo prodotto, un album di canzoni grunge di netta ispirazione anni '90 (sonorità molto Nirvana e Smashing), che riescono però a tenere alta l'attenzione dall'inizio alla fine. La grinta, la rabbia e la voglia di suonare si fanno nettamente sentire. E coerentemente con questo la scelta di autoprodursi. Ascoltare per credere. Trovate anche l'album in download gratuito su Yo[U-Turn].



Daphne Cronica
Anti Rockstar Lobby
2010
Autoproduzione

Tracklist:
1. Perle di Pane
2. Trasmissione Grida
3. Goccia di Cera
4. Anti Rockstar lobby
5. Volpe Leggera
6. New York
7. Rimmel Disco
8. Dark in my home
9. Sun (Not one sided)
10. Bright








Recensione (Indie-Zone) ▲ Myspace

Barbagallo & Music For Eleven Instruments - Show [Video]


da Quarter Century
Myspace (Barbagallo)
Myspace (Music For Eleven Instruments)

venerdì 26 novembre 2010

.chicagoisthebirthplacespan - Future, Gone - 2010 [Streaming]

Un altro bellissimo disco di elettronica sperimentale che ci arriva dalla Riviera Romagnola, per mano dell'artista indipendente Danilo Betti. Immergetevi in queste note e lasciatevi fluttuare tra spazio e materia. Vi prenderà sempre di più ad ogni ascolto...



.chicagoisthebirthplacespan
Future, Gone
2010
Autoprodotto

Tracklist:
1. Hyppie Tears
2. Texture
3. Minus AC
4. Indigo
5. Untitled 7
6. Moving
7. Fallen Star
8. Step2
9. Future Is Already Gone
10. Past Is A Desire
11. There Together



MyspaceFacebookBuy it!

Superpartner - Do you remember the hill? [Video]


Da Love Hotel

giovedì 25 novembre 2010

Barbagallo - Quarter Century - 2010

Continuano le produzioni della collana 24, divisione molto net e poco label della 42 Records. Questo mese ci propone l'ultimo lavoro di Barbagallo, attivo con gli Albanopower e mille altri gruppi. Quarter Century è un piccolo scrigno di elettropop e calci nel cuore. Show ha preso in ostaggio il mio cervello e ogni volta che l'ascolto mi sciolgo come un pupazzo di neve in forno. Bellissimo è anche il video della suddetta canzone scritta a quattro mani con Salvatore Sultano (che nome figo!) dei Music For Eleven Instruments.






















Barbagallo
Quarter Century
2010
24 / 42Records

Tracklist:
1. A place Called Home
2. Clouds Behind The Moon
3. Reject (No Reaction Time)
4. Holiday
5. Show



Last.fmMyspaceBandcamp

Pecora - The Sound of Free Speech [Video]


Da Le Patrie Balere EP

mercoledì 24 novembre 2010

Requiem for Paola P - Tutti Appesi - 2010

I Requiem for Paola P meritano subito un ringraziamento, finalmente un gruppo che canta in italiano! Ed i testi di questo quartetto bergamasco sono poi in fondo il loro punto di forza: cinici, diretti, insaziabili, arrabbiati, e scritti a mano e in primo piano sulla copertina del digipack, uniti ad un rock'n'roll potente e accattivante che lascia presagire molto bene per i loro live. Anche se ad un primo affrettato ascolto potrebbe essere fin troppo evidente liquidarli come una copia dei più famosi Ministri (soprattutto per il cantato in italiano), c'è tuttavia una purezza e sincerità di fondo, dovuta ad un disagio generazionale che traspare continuamente nel loro modo di porsi musicalmente. Ventinove è addirittura da brividi ("“Avremo mani abbastanza grandi? Avremo orecchie, ossa, nervi? Tutti qui in fila a contarci i torti! Tutti qui in fila a contarci i denti! Avremo spalle, muscoli e guanti?”) , così come emoziona la ghost track conclusiva, quasi una poesia musicata, una carezza a chiudere l'album...



Requiem for Paola P
Tutti Appesi
2010
Imbecillity Kills

Tracklist:
1. Il Diavolo sulle Colline
2. Esulo 74
3. Marghera
4. Mecanish
5. Es la Despedida
6. Ventinove
7. La Pancia
8. Hotel Coraggio
9. Mare, Dove Affondi
10. Ghost Track

Recensione (LostHighways) ▲ MyspaceDownload

Plan De Fuga - Twice [Video]


Da In A Minute

lunedì 22 novembre 2010

Aldrin - La Roque - 2010

Folgorante ritorno degli Aldrin con cinque tracce inedite e due ottime rivisitazioni di Hasbro e Anakin dall'Ep dell'anno scorso The Outstanding Tale of Buzz Aldrin. Il nuovo lavoro non fa altro che confermare la mia infatuazione per la band. Post-roque ottimo e coinvolgente, dolci carezze e spietati pugni in faccia, senza paura di sperimentare un pò. Enjoy!




















Aldrin
La Roque
2010

Tracklist:
1. La Roque
2. Hasbro
3. The Cherenkov Effect
4. Anakin
5. Antarcticake
6. Zero
7. Eurasia

Recensione (Audio_Lesi) ▲ MyspaceDownload

Daphne Cronica - New York [Video]


Da Anti Rockstar Lobby

domenica 21 novembre 2010

Sottobosco

Ciao a tutti, volevo solo dirvi che ho cominciato a collaborare con la neonata web radio dell'università di Pisa: Radiocicletta. Ogni lunedì dalle 19 alle 20, sintonizzandovi attraverso i link del sito della radio, troverete il sottoscritto a mettere musica e sbrodolare qualche parola insensata nel microfono. Il programma si chiamerà Sottobosco e vi farò sentire tutta quella musica italiana maturata nella penombra del panorama nazionale. Mi raccomando sintonizzatevi!

Aedi - Aedi met Heidi - 2010 [Streaming]

Il primo disco degli Aedi - dopo un demo e un ep - è in uscita proprio oggi per la Seahorse Recordings. La voce giocosa di Celeste dà una decisa freschezza alle canzoni spaziando da echi ad acuti ed è accompagnata da una varietà originale di strumenti e suoni sognanti... Inoltre lei sembra molto Pippi Calzelunghe e quindi ha tutto un suo valore aggiunto. Enjoy!


Aedi
Aedi met Heidi
2010
Seahorse Recordings

Tracklist:
1. Easy Easy Tale
2. On the second floor
3. She is happy
4. Peter and Clara
5. Monster
6. Black Keys
7. Geometric Plane
8. Heidi
9. The history of a funky nanny goat
10. Tin Tun Tan


Sito UfficialeMyspace

Bangarang! - Rufio [Video]


Da Bangarang! EP

sabato 20 novembre 2010

The Vickers - Keep Clear - 2009 [Streaming]

Inchini su inchini alla Foolica che ci ha dato questo cd da mettere in free download. Ottimo disco dei Vickers da poco usciti con il loro nuovo lavoro, go check it out! (Sul bandcamp)


The Vickers
Keep Clear
2009
Foolica Records

Tracklist:
1. Everything Is Turning Around
2. Here Again
3. Silence
4. Come On Come On
5. I've Got You On My Mind
6. Bring the Sun
7. It's Not Easy
8. How Are You
9. I'll Wait
10. The Only One
11. Days Pass Away
12. Home



Recensione (Storia Della Musica) ▲ MyspaceBandcamp

Schlock! [Feat. E.] - What ever happened to Miss Simpatia? [Video]




da How to Shit in the Woods

venerdì 19 novembre 2010

Brioscine appena sfornate: Morning Telefilm

I Morning Telefilm sono una band di Pavia che ha appena partorito il suo primo album, sentiamo cosa ci dicono questi neo-papà.
















Ciao ragazzi raccontateci un pò di voi, cosa fate nella vita? Come sbarcate il lunario?

Sono impiegato, mio cugino Cristian con il quale ho arrangiato tutte le canzoni del disco è architetto. L'attuale formazione vede anche Carlo (basso) che lavora nel reparto gastronomia di un supermercato, Daniele (batteria) anche lui impiegato e l’ultimo arrivato Alessio (tastiere, loop), è un restauratore. Abbiamo tutti la fidanzata, tutti tranne il bassista. Come puoi intuire abbiamo poco tempo libero e sappiamo bene come impiegarlo: suonando.

Com'è il panorama musicale a Pavia? Si suona nei locali? Cantine? Soffitte?

E: Grazie per avermi fatto questa domanda... Nel corso degli anni si è venuta a creare una scena musicale Pavese. Ci sono diverse band amiche che fanno pezzi originali: Ultraviolet Makes Me Sick, Green Like July, Emily Plays, Maciste, Klaus & Can-d di cui fanno parte anche Daniele e Alessio; poi ci sono News for lulu con i quali ho finito di registrare il secondo disco.

C: Purtroppo sta diventando sempre più difficile trovare un posto in cui suonare e promuovere la propria musica, ti posso parlare di Milano, una città in cui hanno chiuso uno dei luoghi simbolo per i concerti (il Rolling Stone) per farci un supermercato, ecco proprio così sta diventando la musica, un enorme supermercato dove ciò che attira gente ed in questo momento fa più o meno tendenza ha successo. Siamo in un periodo in cui c'è disinteresse per la cultura in generale, figuriamoci per la musica. In parecchi circoli ARCI, gli unici rimasti a Milano che danno la possibilità di fare suonare, c'è più la preoccupazione del volume, la paura che arrivino i controlli, la paura di pagare multe salate se ti va bene e di chiudere se ti va male. Beh diciamo che non è certo una situazione felice, ma alla fine credo che continuando a sbattersi e avendo sempre la voglia di mettersi in gioco la situazione, essendo già così in basso, non può altro che migliorare.

Ascoltate musica italiana? Quali sono gli ultimi tre dischi che avete acquistato?

Ultimamente non ascolto molta musica italiana. Appena sveglio la mattina, prima di andare a lavoro, ascolto Al Green che è terapeutico; poi ascolto parecchia musica elettronica. Nonostante tutto mi sento legato alla musica italiana – per esempio ora mentre scrivo, ho in sottofondo Nino Rota. Nel disco "O time" abbiamo scelto di inserire un brano cantato in italiano e mi convince sempre più l’idea di farne altri. Vedremo.

Primo album dei Morning Telefilm e secondo album dei News For Lulu in arrivo, periodo piuttosto impegnato direi! Sedevi da tempo sul tuo progetto solista? Cosa l'ha fatto ripartire?

Morning telefilm è nato per gioco cinque anni fa mentre facevo l’università, avevo più tempo a disposizione per la musica, potevo fare tanti esperimenti. Tuttavia il progetto non è mai stato completamente fermo, c’è stato un buon periodo di live affiancati alla band Emily plays, le canzoni nel corso del tempo hanno subito diversi arrangiamenti, poi grazie a Cugino Cristian sono riuscito a riordinare le idee e registrare O time. Abbiamo lavorato quasi un anno sui pezzi, inizialmente come puro divertimento e svago dai rispettivi progetti musicali, senza nessuna pretesa di voler a tutti i costi uscire con un disco, col tempo il progetto è cresciuto ulteriormente grazie all'incontro con Nicola e Caterina dell’etichetta Canebagnato che hanno deciso di credere nella nostra musica e poi anche grazie al regista Alessio Fava che ha voluto girare il video di Billion Billiards. Ascoltare questo disco per me significa ricordare svariati periodi della mia vita e le tappe che hanno portato alla sua realizzazione. Figurati che la title-track è nata circa sette anni fa come pezzo ambient (?) di un mio precedente gruppo.

Come pensi di usare il web per promuovere questo nuovo progetto? Che ruolo credi possano avere i music-blog? Ma, soprattutto, scaricare musica da internet è il male incurabile dell'industria musicale?

Questa intervista è un buon punto di partenza per promuovere morning telefilm! Se sei curioso e assetato di novità arrivi a leggere molte recensioni sui blog musicali – e finisci per scaricare nuovi dischi, anche se sono quasi convinto che prima o poi qualche burocrate cervellone del web si inventerà qualcosa per placare il download. Per ora, se usato con cognizione, il web può dare davvero alle giovani band la possibilità di farsi conoscere. Perciò scaricateci! Poi ci offrite una birra quando ci incontrate per strada.

giovedì 18 novembre 2010

Dondolaluva - Arrivano I Pollini - 2010

Parte un pò in sordina quest'album ma impiega davvero poco a conquistarti. Alla terza traccia ero già rapito e il ritornello è stato impossibile scalzarlo dal cervello per un paio di giorni. Arrivano i pollini è un album incazzato al punto giusto, il ritmo sferzato (ma non sempre) e il testo pensato; ecco i grandi pregi di questo lavoro. Non una cosa da poco. Da ascoltare e riascoltare.
























Dondolaluva
Arrivano I Pollini
2010

Tracklist:
1. 30 anni a maggio
2. Il cielo senza stanza
3. L’urlo di Chen
4. Appunti per un delitto perfetto
5. La faccia dopo un anno
6. Digerente non apparato
7. Essendo che è così
8. La nostra ora
9. Sé steso
10. La stufa
11. Maltalento

Recensione (Lost Highways) ▲ MyspaceDownload

Trans VZ - Progress/Regress - 2010 [Streaming]

Ci mancava questo piccolo gioiello della To Lose La Track, ora potrete anche voi potrete fare headbanging ubriachi e urlare davanti al pc senza sentirvi degli stolti. (Le recensioni le facciano quelli che sono capaci) Enjoy!




















Trans VZ
Progress/Regress
2010
To Lose La Track

Tracklist:
1. Jimmy (the Juke Box)
2. I'm Not Sure
3. The All Seeing Eye
4. Huckleberry Finn
5. Headache For Dinner
6. Trance Vz
7. Old Mountain Man
8. Transavanguardia
9. Regress
10. I've Lost My Horse In Ohio





Recensione (Shiver Webzine) ▲ Last.fmMyspaceBuy It!

Requiem for Paola P. - Marghera [Video]


da Tutti Appesi

mercoledì 17 novembre 2010

Worlich - No Destination - 2009

Il primissimo nucleo dei Worlich nasce inconsapevolmente quasi 10 anni fa a Forlì. Tuttavia il gruppo inizia a provare/suonare stabilmente dal febbraio 2004, dedicandosi sin da subito alla composizione e registrazione di materiale originale. Nel settembre 2009 esce No Destination, un album di 10 tracce, pubblicato gratuitamente sotto licenza Creative Commons, dal sound molto rock anni 90 e influenzato soprattutto da gruppi come Smashing Pumpkins, Cure, Pixies e My Bloody Valentine: insomma una bella fetta della musica che contava in quegli anni. Non pensate tuttavia a dei cloni, i Worlich hanno personalità e sanno allo stesso tempo essere estremamente evocativi.


Worlich
No Destination
2009
Autoprodotto

Tracklist:
1. Majorette
2. Moon
3. Sugarbones
4. Hell
5. Crash Test Babies
6. Laws of Gravity
7. Bending Around Obstacles Like an Ocean Wave Hitting a Buoy
8. Winter Comes Again
9. Transitoria/Tempus Fugit
10. Japanese Bonus Track


Sito ufficialeFBTW
SoundcloudBandcampDownload

Schlock! - How to Shit in the Woods - 2010 [Streaming]

C'è sempre, per i miei gusti, troppa poca musica elettronica prodotta in italia. Per questo motivo, con grande gioia, ho accolto la proposta di Gianluca "Schlock!" Licciardi, compositore, produttore, remixer, artista del suono e performer autodidatta di musica elettronica, come lui stessa ama definirla "economica". Gianluca ha scritto musiche per corto/mediometraggi e documentari e sonorizzato classici del cinema muto e contemporanei. Dal 2007 collabora con il Nonantola Film Festival (per il quale mette regolarmente a disposizione brani utilizzabili gratuitamente, da parte dei filmmaker coinvolti), lavora su una net label no-profit, dedicata alla musica dance/electro-pop, e dal momento che vorrebbe lavorare su film horror, si è portato avanti, campionando la voce di Charles Manson nel pezzo I Spit on Your Grave. Un album tra il serio e il cazzone discotecaro, già a partire dalla copertina e dai titoli, ma così cromaticamente vario, che non potrà non risultare divertente..
Ps: Dead to the world continua ad andare in loop nel mio lettore...



Schlock!
How to Shit on the Woods
2010
Autoprodotto

Tracklist:
1. Dead to the World
2. The World according to a Slut [Explicit]
3. Gnaw!
4. Il giorno + lieto
5. Respect! [Explicit]
6. You can't Make a Sound (Unrated)
7. I Spit on Your Grave [with Charles Manson]
8. Whatever Happened to Miss Simpatia [Feat E.]
9. End Credits Theme
10. Get the Fuck Out, The Movie is Over



Myspace

UnePassante - Bats Rats and Cats [Video]



da More than one in number
Myspace

martedì 16 novembre 2010

Ogni giorno - Ogni giorno - 2010

Questi giovanotti miei compatrioti hanno partorito un vero gioiello. E perchè non mi si accusi di favoritismi dirò solo: Il migliore hardcore degli ultimi centocinquant'anni. (cit.)






















Ogni giorno
Ogni giorno
2010
Que suerte records

Tracklist:
1. Mercoledì
2. Lunedì
3. Martedì

MyspaceTestiDownload

Portugal - Tre Pezzi Ep - 2009

I Portugal sono quattro ragazzi di Forlì, già patria di La Quiete e Raein, che fanno un punk-grunge-rock (o quel che volete voi). Impossibile resistere e controllarsi nel muovere le vostre estremità, ovvero testa e culo.
























L'Ep è stato anche pubblicato sotto forma di musicassetta dalla tedesca Kreisel Kreisel Records a luglio di quest'anno. Ma... è già troppo tardi. Le cinquanta copiea (pochine) sono esaurite subito.



















Portugal
Tre Pezzi Ep
2009

Tracklist:
1. We Love
2. And I Try
3. Strange Days

Myspace


Froben - Lo sguardo del pazzo - 2010 [Streaming]

Questo disco l'ho trovato adorabile fin dalla prima canzone. I capelli raccolti Annes peraltro l'avevamo già sentita nel disco di Davide Iacono (Veivecura) e l'aggiunta dei testi dei Froben l'hanno completata rendendola, se possibile, ancora più bella. L'album ti trascina con quel misto giusto di schitarrate e testi densi ma  sempre orecchiabili. Il terzo ascolto di fila ha consacrato La sete, la voglia come la mia preferita. Il mio consiglio è di immergervi anche voi in questo album, navigando senza la mappa. Come lo sguardo del folle che osserva le cose senza i nostri parametri polverosi. Enjoy!
























Froben
Lo sguardo del pazzo
2010
Seahorse Records

Tracklist:
1. I capelli raccolti di Annes feat. VeiveCura
2. Perdo sangue
3. N.m.r.t.
4. La sete, la voglia
5. La tua idea
6. Lo sguardo del pazzo
7. Leaving my Syracuse
8. Romance
9. Mille metri
10. Il giudizio che ho di me




Recensione (Shiver Webzine) ▲ Myspace

lunedì 15 novembre 2010

Brioscine appena sfornate: Fast Animals and Slow Kids

Stavolta vi portiamo a Perugia dove quattro giovanotti fuori come dei balconi fanno musica ma soprattutto si divertono. I Fast Animals and Slow Kids, nome ispirato da un noto (purtroppo fittizio) programma televisivo, hanno un Ep all'attivo e un album in arrivo. Hanno vinto l'Italia Wave di quest'anno. Che vi devo dire ancora? Sentiamo cosa ci dicono loro...

















Ciao ragazzi raccontateci qualcosa di voi, cosa fate nella vita? Come nasce la vostra passione per la musica?
Heilà! Siamo 4 amici di Perugia che studiano tutti male per colpa del roc and roll, a parte Jacopo che fa solo finta di essere andato alle medie e non è nostro amico. Ma neanche Aimone è nostro amico, neanche Alessio e neanche il bambino. Ci odiamo un po' tutti quindi. La nostra passione per la musica deve ancora nascere, suoniamo solo per rimorchiare anche se siamo tutti fidanzati quindi è pressochè inutile e dannoso.

Com'è il panorama musicale a Perugia? Avete già suonato nei locali?
Il panorama musicale di Perugia oggi non è niente male, sia a livello di gruppi che a livello di locali, nei quali si, abbiamo suonato diverse volte. Per farti un esempio al Norman fra tutto ci avremo suonato 3 o 4 volte!

Ascoltate musica italiana? Comprate dischi? Quali sono gli ultimi tre che avete acquistato?
Di musica italiana ne ascoltiamo parecchia, da Uochi Toki a ovviamente Zen Circus, Teatro degli Orrori, Tarm, e chi piu ne ha piu ne metta! Gli ultimi dischi che ho comprato sono The Monitor dei Titus Andronicus, London Calling dei Clash (che ancora non avevo, vergogna su di me) e Sfortuna dei Fine Before You Came, che avevo già scaricato ma volevo anche originale.


Avete vinto l'italia Wave quest'anno, com'è stato? Lacrimoni mentre vi davano scettro e corona...?
La vittoria di Italia Wave è stata totalmente inaspettata per noi, quasi quanto vincere le selezioni regionali. Per qualche motivo siamo piaciuti anche a Livorno e la sera che abbiamo saputo di aver vinto abbiamo festeggiato bevendo al ristorante cinese in cui andiamo di solito, cosa che probabilmente avremmo fatto in ogni caso. La cosa ci ha inorgoglito comunque a tal punto da farci camminare a due metri da terra, ad oggi ancora lo facciamo e non intendiamo smettere. Il nostro ego ci ringrazia giornalmente.

C'è un album in arrivo? Qualche indiscrezione?
C'è un album in arrivo, questo è sicuro. Raccoglie tutti i pezzi che almeno una volta abbiamo suonato live, a parte uno, triste, quello no, non lo abbiamo mai suonato forse perché è triste e non ci piace essere tristi ai concerti. Quando e con quale etichetta uscirà solo il tempo potrà dirlo, la cosa sicura è che avremo Appino degli Zen Circus alla produzione artistica, e non potremmo esserne più contenti!

Usate il web per promuovervi? Che ne pensate del free download, uccide la musica? Che ruolo pensate possano avere i music-blog o, più in generale, internet?
Internet ovviamente è fondamentale per noi in questa fase per promozione ecc, ma credo che lo rimarrà anche in futuro. Siamo tutti dei noiosissimi spammatori sui vari social network, e rompiamo sempre le palle ai locali con le nostre email per farci suonare (alle volte funziona pure!).
I music blog e il free download sono ottimi strumenti di diffusione capillare della musica, soprattutto quella indi(e)pendente, e quella epic-metal che non c'entra niente ma volevo citare perchè in verità ci piace, specialmente al batterista, grande appassionato di assoli di tastiera prog.

Fast Animals and Slow Kids - Questo è un Cioccolatino - 2010


Fast Animals and Slow Kids
Questo è un Cioccolatino
2010
To lose la track

Tracklist:
1. Cioccolatino
2. Lei
3. Pontefice
4. Mangio

Recensione (Ondarock) ▼ Download ▲ Distro (4 Euros) ◄

domenica 14 novembre 2010

Senpai - Garret Afternoons - 2010

Pop made in Genova.






















Senpai
Garret Afternoons
2010
Marsiglia Records

Tracklist:
1. Starfish
2. The eyes to be seen
3. The misanthropist
4. Sponge party
5. Quantum decoherence
6. Bad days
7. The neanderthaler
8. Doctor libertarian
9. The missing lover
10. Ocean of grey

MyspaceDownload

Guignol - Il Paradosso [Video]


da Una Risata Ci Seppellirà

sabato 13 novembre 2010

Hollowblue - This Summer [Video]


da Stars are crashing (in my backyard)

venerdì 12 novembre 2010

giovedì 11 novembre 2010

Peckinpah – That’s All Bad Folk - 2010 [Streaming]

Dopo averlo ascolticchiato sulla compilation della Canebagnato di qualche giorno fa eccoci con un post dedicato a Lorenzo Bettazzi, alias Peckinpah. Da Sam Peckinpah, il regista de "Il mucchio selvaggio". That's all bad folk, però, non è un western bensì un folk dolcino, a volte più ritmato, a volte meno. Adorabile. Elle è decisamente la mia preferita.






















Peckinpah
That’s All Bad Folk
2010
Canebagnato Records

Tracklist:
1. Summer
2. Elle
3. In the meantime
4. None of them
5. The seed
6. Drunken lover
7. Call me a believer
8. Morning eye
9. Grinder




Recensione (Ondarock) ▲ Myspace

Hyaena Reading - In Movimento EP - 2010

Testi brevi e incisivi, chitarre blues, essenziali e taglienti. Le voci, come immagini intrise di un'attesa continua, scorrono come in un film in bianco e nero, in questi solchi brevi e intensi, come una poesia minimale (con echi che riportano nel cantato e nelle liriche ai più famosi Massimo Volume, nonostante Hyaena Reading siano di Roma). La musica è sospesa e incisiva, fatta di suoni e rumori spesso lontani, avvolta in un'aura di sogno. Quasi dimenticata. Sedici minuti violenti, sporchi e vitali, messi nero su bianco in soli tre giorni. Sedici minuti sufficienti per trovare vie di fuga da dove siamo finiti, senza rendercene conto. Il peggio è qui, ora. Sedici minuti senza fronzoli, senza esercizi di stile. Sedici minuti legalmente tutelati grazie al servizio di marcatura temporale Patamu.com, legalmente scaricabili e duplicabili grazie alle licenze Creative Commons.
Fatelo: non siete dei criminali.



Hyaena Reading
In Movimento EP
2010
Autoprodotto / Sub Terra

Tracklist:
1. Sinestesia resistente
2. In movimento
3. Acciaio
4. Atto d'amore
5. Al mattino
6. Nel calore dell'alba

MyspaceDownloadBuy it!

Fluxus - Radiografie [Video]


regia di Luca Pastore
da Fluxus

mercoledì 10 novembre 2010

martedì 9 novembre 2010

Brioscine appena sfornate: GOH

Oggi ci facciomo raccotare due cosine dai GOH giovane band di Terni. So che le domande sono sempre uguali ma finchè cambian le risposte va bene, no?

Ciao ragazzi raccontateci qualcosa di voi, cosa fate nella vita? Come nasce la vostra passione per la musica? 

Ci siamo conosciuti circa un anno fa. All'inizio la band era composta solo da Daniel (chitarra) Riccardo T (basso) e Riccardo A (batteria). Il trio si dedicava esclusivamente all'improvvisazione, poi con la nascita dei primi pezzi si è iniziata a sentire l'esigenza di una voce e di una seconda chitarra ed è così che al gruppo si sono aggiunti Matteo e Marco. Nella vita facciamo molte cose perchè siamo ragazzi dinamici e alla moda. I più giovani di noi (Riccardo A, Daniel e Matteo) si dedicano agli studi, rispettivamente radiologia, filosofia e biotecnologie, mentre gli anziani (Riccardo T e Marco) sono introdotti da anni nel mondo del lavoro, il primo gestisce un centro giovanile (e sede delle nostre prove), il secondo vende mobilia ad anziane signore.

Com'è il panorama musicale a Terni? Avete già suonato nei locali? Fate tanti bis o avete scritto altre canzoni?

A Terni c'è sempre stato un humus musicale attivo e vibrante ma la mancanza di spazi limita moltissimo la possibilità per le band di esibirsi davanti a un pubblico. Quest'ultimo anno è stato infernale, in quanto un'ordinanza "anti-rumore" ha impedito l'organizzazione di concerti, soprattutto in estate, ed è stata inoltre la causa indiretta della chiusura dell'unico spazio che dedicava un occhio di riguardo alla musica alternativa sia locale che non. Questo centro, che si chiama Palmetta, è stato tra l'altro la sede del nostro primo live, in cui abbiamo fatto da spalla alla band americana Ahleuchatistas, un'esperienza veramente esaltante!
Visto l'esiguo numero di canzoni (per ora) non ci capita mai di eseguire bis...e credo che non lo faremo mai, non ci piace farci desiderare :)

Ascoltate musica italiana? Comprate dischi? Quali sono gli ultimi tre che avete acquistato?

Sì, ci piace molto la musica italiana: crediamo che la scena cosiddetta “alternativa” stia attraversando bel momento, ci sono molte band che stimiamo. Siamo fan sfegatati degli Uochi Toki e apprezziamo moltissimo band come Il teatro degli orrori, gli Zu, gli Aucuan i Dispositivoperillanciobliquodiunasferetta.
Ric T: Gli ultimi tre album che ho comprato sono: Cuore, Amore, Errore, Disintegrazione degli Uochi Toki, Rembrandt era eccezionale (con tutte quelle luci) dei Dispositivoperilancioobliquodiunasferetta e Soundtrack degli (am) (ora (M+A) nda).
Ric A: Kid A e Amnesiac dei Radiohead e Iowa degli Slipknot, perchè sono stato in America e originali costavano pochissimo. Forse i prossimi saranno gli And So I Watch You From Afar.


















Che genere di musica fanno i Goh? Math-rock si avvicina ma per certi versi non vi descrive appieno. Spaziate molto. E, soprattutto, da cosa è stata determinata la scelta di cantare in italiano?

Incasellarci nel math rock in effetti è un pò riduttivo, anche perchè non siamo dei fondamentalisti del "tempo dispari", Cerchio ad esempio è una canzone interamente in 4/4. Che genere di musica fanno i Goh? A me piace sempre rispondere: rock in italiano, così mettiamo d'accordo mamme e bambini, fan di Ligabue e ragazzine teenagers amanti del "Teatro". Grazie all'italiano abbiamo la possibilità di comunicare meglio, ci costringe a scrivere dei testi che siano minimamente pensati. Le sessioni di scrittura dei testi..visto che non abbiamo un "paroliere" nel gruppo...riescono a raggiungere livelli di surreale ilarità. E anche se non siamo totalmente soddisfatti di ciò che scriviamo, abbiamo trovato dei feedback molto positivi per quanto riguarda i testi.

Ma... Ma... Sounate al MEI! Che figata! Come ve lo siete guadagnato?

Ovviamente siamo dei raccomandati. Scherzo :) Abbiamo partecipato e vinto un contest riservato a band ternane indetto dall'Ephebia Festival, il premio consisteva proprio nel suonare in una delle due date del festival che si è tenuto a luglio, e partecipare al MEI come band "sponsorizzata" da Ephebia. La cosa ci prende veramente bene!

Pensate di usare il web per promuovervi? Che ruolo pensate possano avere i music-blog o, più in generale, internet?

Da bravi nerd passiamo gran parte delle nostre giornate su internet ad aggiornare i nostri profili myspace e facebook, ritoccando con photoshop le foto che ci facciamo in bagno e cercando di raggiungere il maggior numero di fan “virtuali” che spesso si trasformano in “reali” e vengono concretamente ai nostri concerti. Quindi si, per una band emergente è fondamentale sapersi districare nel web.

GOH - Demo - 2010





















GOH
Demo
2010

Tracklist:
1. Quadrato
2. Cerchio
3. Sparta

Recensione (Audio_Lesi) ▲ Myspace

lunedì 8 novembre 2010

Kipple - The magical Tree and The Land of Plenty - 2010 [Streaming]

Band di origini siciliane che si forma a Padova e che attualmente ha scelto Bologna come sfondo del proprio percorso artistico. “The Magical Tree and the Land of Plenty” è il primo lavoro dei Kipple e ci si sente proprio cullati, sotto quest'albero magico, grazie ad otto tracce dilatate ed avvolgenti, che segnano le coordinate di un sogno sfocato dai contorni indefiniti, ma di cui si possono distinguere chiaramente i colori e le molteplici sfumature. Le influenze oscillano tra shoegaze, post-rock, noise ed elettronica nordica in un disco estremamente curato in ogni dettaglio. Per usare le parole di Margherita di Fiore: "tra la morbida visione del mondo dei Cocteau Twins e la malinconica consapevolezza dei Magpie, quest'album è un risultato prezioso, un sogno soffice e al contempo senza tregua, capace di trasportare chi ascolta nella neve tra i fiocchi di uno scintillante infinito inverno"; a dispetto dei titoli dei brani, che sembrerebbero invece riportarci ad atmosfere più rock. Iniziate subito il vostro viaggio.



Kipple
The magical tree & the land of plenty
2010
I Dischi del Minollo

Tracklist:
1. Baby kisser baby killer (download)
2. Fisting (homes for heroes)
3. Ex boyfriend
4. Brandon
5. On cloud nine
6. So deep in the back of the closet
7. Before heroine
8. Missing children's day



RecensioneMyspaceBuy it!

N.A.M.B. - Radiorace [Video]



da Bman
Myspace

domenica 7 novembre 2010

sabato 6 novembre 2010

Lo Zecchino d'Oro dell'Underground - 2005 [Streaming]

Piccola grande perla del catalogo Snowdoniano. L'impatto è violento. Maledimiele cantata con le vocine dei bambini fa un effetto strano, i Maisie sfoderano un pezzo da brividi e non da meno sono i bisbigli degli Aidoru. Godano che duetta con un bimbetto è imperdibile, peraltro suo figlio(?!). Ma che vi devo dire di più? Sù sù ascoltate.




















Lo Zecchino d'Oro dell'Underground
2005
Snowdonia

Tracklist:
1. Toychestra - Spider lullaby
2. Maisie - Alberi e fabbriche
3. Amari - Le scatole per i piedi di marcello
4. Saint ferdinand - Sai perchè non mi piace il sol?
5. Blessed child opera - La danza dell'orso
6. Es - Piccola e ben compiuta
7. eh300244a - Voce bianca/rumore bianco
8. Land - Ai limiti
9. Masoko - La compagnia
10. Marlene kuntz - Bellezza
11. Mariposa - Male di miele
12. Taxi_so far - Un gioco...lugubre
13. Aidoru - Lo scoiattolo e la libellula
14. Rosolina mar - La canzone delle tre vite
15. Hello daylight - Vom




RecensioneMyspace

SHIVeR Compilation - Vol. 8 - 2010

Nuova compilation per Shiver. Ottima come al solito. Cola e Vanderlei sopra a tutti. Bellissime. Enojy






















SHIVeR Compilation
Vol. 8
2010

Tracklist:
1. Tweak Bird - Lights In Lines
2. Pazi Mine - Witness Of A Recurring Dream
3. Ovlov - Margaret
4. New Candys - Surf Little Surfer
5. Edwood - Meet Someone Else
6. Andrea Cola - La Mattina Presto
7. Lele Battista - Il Nido
8. Redroomdreamers - The Dog
9. Gardening At Night - Fake
10. Happy Skeleton - Ann, Revolution Isn't Her
11. Black Mountain - Old Fangs
12. Vanderlei - Cedere

Shiver WebzineDownload

Denise - Cuddly Cloudly Afternoon [Video]





da Carol Of Wonders EP

venerdì 5 novembre 2010

Low Frequency Club – West Coast - 2010 [Streaming]

West Coast esce proprio oggi per la Foolica Records. Elettro delirante e molto danzereccio. I Low Frequency Club snoccialano un disco davvero figo. Ascoltandolo non potrete resistere e ancheggerete in una maniera molto anni ottanta, garantito!






















Low Frequency Club
West Coast
2010
Foolica Records

Tracklist:
1. Clubbing And Girls
2. Lisbon
3. We Are Wolves
4. Honfleur
5. She's Great
6. Pop Mothers
7. My House
8. Disturbed Dancer
9. Life
10. With You (Were You Too?)




Recensione (Italian Embassy) ▲ MyspaceFB

Iori's Eyes - The Boat [Video]



da And everything fits in the yellow whale Ep

giovedì 4 novembre 2010

The Record's - De Flora Et Fauna - 2010 [Streaming]

Un disco che sembra un uovo di pasqua. Ogni traccia è una perla. Dal surf-pop di Rodolfo al sound incalzante di New gear, New Feel. Non so cosa dire, m'hanno davvero stupito. Meglio che sto zitto. Le vostre orecchie non crederanno alle loro orecchie. Enjoy!






















The Record's
De Flora Et Fauna
2010
Foolica Records

Tracklist:
1. On Our Minds
2. Rodolfo
3. I Love My Family
4. Panama Hat
5. Turtles Will Mind Your Fate
6. We All Need To Be Alone
7. Don't Go To Bed Angry
8. Mr Hide
9. Easy Way Out
10. Call Of The Ice
11. New Gear, New Feel
12. Colossus
13. Rain Down



Recensione (Indie-riviera) ▲ MyspaceBuy it!

Bologna Violenta - Trapianti Giapponesi [Video]







da Il Nuovissimo Mondo

mercoledì 3 novembre 2010

martedì 2 novembre 2010

En Roco - Spigoli - 2009 [Streaming]

En Roco senza violino e con più "cattiveria".
Spiazzanti ad un primo ascolto, ma se gli date il tempo di sedimentarsi da qualche parte dentro le vostre orecchie, questo è un gran bel disco.























En Roco
Spigoli
2009
Fosbury Records / Audioglobe

Tracklist:
1. Amica Mia
2. Aspro
3. Gli Entusiasti
4. La Dignità
5. Come Una Sorpresa
6. L'Immagine Di Me
7. Impazzirai
8. Sudano Gli Occhi
9. Pelle E Ossa
10. Quello Che Non Cerchi Più
11. Rompicapo




RecensioneMyspace

Le Gros Ballon - Premier ballon [Video]



da Le Gros Ballon

lunedì 1 novembre 2010

Brioscine appena sfornate: Be Forest

Questa settimana "incontriamo" i Be Forest. Vi abbiamo già dato in pasto il loro demo e, per chi lo avesse apprezzato (ma chi non?), adesso facciamo due discorsi con Nicola Costanza ed Erica. Enjoy

















Ciao ragazzi raccontateci qualcosa di voi, cosa fate nella vita? La fate colazione?

N: Io ed Erica siamo al primo anno di fotografia all'Accademia di belle arti e costanza è al secondo anno di lettere moderne.Non siamo grandi cultori della colazione, qualche biscotto e tante sigarette. Non facciamo grandi cose, suoniamo e ci basta.

Com'è la vita musicale a Pesaro? Ci sono locali in cui suonare? E voi? Avete già cominciato? Dove siete stati svezzati? Come è stata la strizza pre-concerto?

E: Pesaro non è una città per giovani, ergo i locali dove suonare son sempre meno, soprattutto in inverno. Forse però è proprio questa carenza che spinge i ragazzi a intraprendere percorsi musicali più che validi per quanto riguarda i più svariati generi, uno su tutti gli Altro.
C: abbiamo già suonato in alcuni piccoli festival e locali della provincia; il primo concerto è stato appunto allo Zoe microfestival. E' normale che l'ansia da palco non ci abbia salvato, per me era in assoluto la prima volta che suonavo in pubblico ed anche adesso l'adrenalina non manca... e non manca neanche l'isterismo femminile che si rifà tutto sull'unico uomo, poveretto.

















Ascoltate musica italiana? Comprate dischi? Quali sono gli ultimi tre che avete acquistato?

N: Non ascolto tanta musica italiana, fatta eccezione per alcuni gruppi come il Teatro degli orrori, Camillas ecc... Compro un sacco di cd, gli ultimi sono stati i Best coast e i Chameleons.
C: Mi piace una parte della musica italiana, quella più underground, ma preferisco gruppi stranieri come gli XX,  i Mystery jets e le Organ.
E: Ascolto un sacco  di musica, ovviamente anche quella italiana dai più classici come Paolo Conte e Mina ai più recenti Dente, Verme, Distanti... Gli ultimi cd che ho acquistato sono stati Christian Fennesz, Klaxons e "Houdini" dei Melvins per finire la mia collezione personale.

Che effetto vi ha fatto vedere la bellissima recensione di Baronciani apparsa su Rockit.it?

E: Siamo stati molto felici che sia stato proprio alessandro a farcela. Io mi sono quasi commossa! Naturalmente a Ppesaro, essendo una piccola città, ci si conosce tutti, soprattutto tra musicisti; nutro una grande stima di Baronciani per tutto quello che ha fatto e che continua a fare, io lo considero un pò come un secondo padre, si può dire che siamo in un certo senso parenti!

Il demo è fuori dal sacco, e ora? Quali sono i passi successivi? Siete a caccia di un'etichetta? Volete farvi le ossa cui palchi o tornare al più presto in studio?

C: La voglia di far conoscere la nostra musica è grande, ma prendiamo le cose così come vengono. I progetti per il futuro sono quelli di suonare il più possibile, sudando sui palchi e cercando di perfezionarci sempre più.
N: A breve registreremo nuovi pezzi, sperando che ci diano la stessa soddisfazione dei primi.