sabato 31 marzo 2012

Del meglio del nostro Marzo

Abbiamo pensato di darvi in pasto a fine mese un piccolo riassuntino, un sampler degli artisti pubblicati che più ci hanno colpito. Eccolo.

La crocifinzione è l’emblema dell’album: profondità nel testo, toni acustici che si alternano a improvvise impennate elettriche, per poi ritornare alla calma. Trovate la recensione di Radical Chic un Cazzo qui e qui il blog di Ilenia Volpe.



Il violoncello ci porta in un viaggio immaginario tre le note e le onde. “Ma i ricordi salpano, naufragando tra lacrime ataviche. Ma i ricordi restano, esplodendo tra palpebre sature”. L'intero streaming di Sono note immaginate è sul bandcamp della Vaggimal Records e qui c'è la nostra recensione di questo bellissimo disco dei Klein Blue.


Improvvisamente ci si sente calati nelle sonorità più cupe e distorte degli anni ‘90. Inizio di un album esaltante e convincente. Superati quei gloriosi anni si può affrontare il genere con grande raffinatezza. Questa è Anni di Luce dall'album Tutto è come sembra dei Male di Grace, streaming completo e recensione qui.



Gli Abiku sono una giovane band di Grosseto pronta a conquistare il mondo o quantomeno i vostri cuori, la canzone che ho scelto è I Nostri Temporali, canzone sui cambi di stagione sia metereologici che del cuore. Recentissimo è il video della canzone in questione e lo trovate qui. Il loro primo album, Technicolor, è in download gratuito ma anche acquistabile in formato fisico dal loro bandcamp.


Farewell to Hearth and Home sono Marco Marrucci e Diego Boboli, duo fiorentino di folk pop per le migliori occasioni. Una voce bellissima, testi struggenti che vi macineranno il cuore. Qui c'è la nsotra recensione del loro Domestic Ep e dal loro bandcamp lo potete scaricare/comprare al prezzo che volete.


Infine vi mettiamo un pò di pepe al culo con questa band milanese di screamo hardcore, loro sono i Seesaw e il loro primo disco si intitola Things Are Bad, una piacevolissima trivella nelle vostre orecchie. Cantano un pò in inglese e un pò in italiano ma il bello è che urlano sempre, la canzone prescelta si intitola Accipicchia. La recensione è qui e il loro bandcamp è questo.

Atterraggio Alieno - Saremo ricchi amore [Video]


da Il Disgelo
FBRecensioneSito ufficiale

venerdì 30 marzo 2012

Cappuccino Fumante: Upupa Produzioni

Intervista bellissima. Cominciamo subito, senza tante menate.

Upupa produzioni è Giorgio Borgatti (Three in one gentelemen suit) e la domanda di rito è sempre sulle origini: da dove è partita questa esperienza? come è nata l'esigenza di produrre dischi?
Upupa nasce ufficialmente nel 2009 ma in realtà è nella mia testa da sempre. Il mio approccio verso la musica è sempre stato legato all'espressione creativa prima di tutto: che si tratti di cantare, suonare qualsiasi strumento, registrare, mixare o semplicemente suonare la chitarra che è poi il mio strumento e il mio lavoro attuale (Giorgio fa l'insegnante di chitarra in una scuola); il fatto di impegnarmi nella produzione di dischi non miei ma di "altri" è stato un percorso naturale e istintivo.


Suoni coi gruppi, registri, mixi e masterizzi, sei una specie di studio ambulante. In questo senso Upupa non è un'etichetta come le altre, come si inserisce nel panorama delle etichette e della musica italiana?
Upupa è Upupa produzioni non è Upupa records come ogni tanto leggo... Molto banalmente ma sta tutto qua. Quello che cerco di fare è di collaborare con le band Upupa a 360 gradi, partendo dalla sala prove, dalla scrittura dei brani, agli arrangiamenti, alla scelta dei suoni e, successivamente, alle registrazioni, i mix, il master, la grafica, la promozione, i concerti etc... È una mole di lavoro enorme da seguire e non sempre è possibile fare tutto, sopratutto quando si parla di organizzare l'aspetto live: ogni band ha le sue esigenze e caratteristiche ma cerco sempre e comunque di dare la mia disponibilità per ogni tipo di aiuto, sia che si tratti del contatto per suonare che della scaletta dei live...
L'idea di produzione di musica non è il semplice applicare il logo, pagare le stampe ed effettuare la solita operazione di strozzinaggio che la maggior parte delle etichette italiane applica sui gruppi. La produzione di musica non è questo, credo che in Italia ci sia un numero elevatissimo di "stamperie" che si proclamano etichette indipendenti. Produrre significa creare musica... Se poi si sta parlando di mettere i brani in freedownload o su un ciddi tempestato di brillanti piuttosto che su di un vinile confezionato con seta pregiata credo si stia parlando di altro e non di produzione.


Come trovi i gruppi di cui decidi di produrre i dischi? Ci racconteresti l'esperienza con i Modotti nella registrazione di Migranti?
La produzione vera e propria di un disco è un processo lungo, faticoso e doloroso per la band, ma allo stesso tempo un'enorme possibilità di crescita musicale. Le band che decido di produrre prima di tutto mi devono piacere e devono avere sufficiente fiducia per poter permettere la mia intromissione in sala prove ed intervenire sulla scrittura dei brani, cerco di aiutare la band a rendere al 100% quello che è il loro desiderio comunicativo.
Con Migranti dei Modotti è andata esattamente così; con i gemelli e Marco ci conosciamo da tempo per amicizie comuni, poi dopo aver condiviso il palco un paio di volte Metiol dei Maybe Happy mi ha messo la pulce nell'orecchio dicendomi che dovevano essere una band Upupa! Abbiam parlato e loro si son fidati, sono andato a Comacchio nella loro sala prove, abbiam lavorato assieme ad alcuni pezzi che proprio non ne volevano sapere di funzionare; li ho stravolti e qualche occhiata di odio mi è arrivata... Sai quando cominci a segare riff di chitarra, strofe, stacchi etc... Ma poi tutto ha cominciato a suonare esattamente come se lo immaginavano e come io avrei voluto sentire i Modotti e la cosa ha cominciato a girare bene! Poi il resto dovresti chiederlo a loro! Ma credo siano contenti (o no?)
Finita la pre-produzione, durata qualche mese e qualche pre-recording fatto nella loro sala prove e in quella dei three siamo andati all'Igloo Audio Factory di Sollo (Gazebo Penguins) ed Enri (Ornaments) vero tempio dell'audiofilo smanettone!! Un casolare pieno di cavi e pomelloni da girare! Lo studio è meraviglioso, il luogo perfetto dove lavorare! Siamo rimasti due giorni dove ho registrato con l'aiuto di Enri le prese base, chitarra, basso, batteria tutto in diretta e no overdub, quasi tutto buono alla prima... Poi siamo andati a casa mia dove ho un po di materiale e li abbiamo sovrainciso chitarre, registrato le voci e ho pure suonato qualcosina anche io... Poi abbiam mixato e masterizzato tutto a casa mia, valutando ogni piccola sfumatura e tornando indietro alle volte in favore di scelte che ci piacevano di più.

Appena sfornato il disco dei Modotti, è già in cantiere un disco nuovo, oppure no?
Il disco dei Modotti non ha quasi fatto in tempo ad uscire che è già pronto e disponibile il nuovo disco di Bob Corn del quale vado molto fiero. Registrato tutto nella sua cucina con musicisti quali Bruno Dorella che non ha bisogno di presentazione, Glauco e Francesca dei Comaneci, Fabio di Musica da Cucina, Lily Refrain, Emanuele Reverberi tromba e violino di Giardini di Mirò... Ed io ho ho suonato il contrabbasso e la chitarra! questo disco esce con orgoglio per Fooltribe ma Upupa è la produzione, la registrazione, il mix e il master, per ascoltarlo potete andare qui upupaproduzioni.bandcamp.com. Da qui potete anche comprare Lp dei Quakers and Mormons, Funeralistic, disco bomba del 2012; Upupa ha collaborato finanziando parte della stampa perchè il progetto è fico, il disco ancora di più e Maolo e Mancho sono Amici.
Progetti futuri: attendo con ansia i nuovi dischi di Maybe Happy e Red Line Seasons e Sex Offender Seek Salvation! E ancora in cantiere uno split dei Three in one Gentleman Suit con i Neon Rainbows (NL) e il nuovo dei Three in one Gentleman Suit che esattamente non ha una forma ma sarà sicuramente un grosso pugno allo stomaco!! Sto lavorando in questi giorni al progetto A Silent Place (Riccardo dei Red Line Seasons), lo sto aiutando nella scrittura dei brani, sto finendo in queste notti un mix per un brano del disco nuovo dei June Miller che uscirà Upupa pure quello... Poi sto corteggiando una band fighissima della quale tutti aspettano il disco da un po, sono amici di vecchia data, sono emiliani doc e suonano forte forte senza fronzoli...Ma non posso dire chi sono!


Che tempi ha Upupa e come te lo gestisci tra lavoro e Three in one Gentleman Suit?
Upupa non ha tempi, se c'è qualcosa di buono su cui lavorare o collaborare si fa! Alle volte si corre e alle volte non si dorme ma si fa... Meno male che Paolo (voce/basso dei Three in one Gentleman Suit) mi corre dietro e mette ordine al sito e alle grafiche in generale di tutti i progetti Upupa, io sono continuamente intasato e non riuscirei proprio a star dietro anche a questo aspetto!

È vero che state organizzando il primo festival di Upupa!?
Esatto, il 5 maggio a Finale Emilia ci sarà il primo festival di Upupa Produzioni. Tuttte le band Upupa e in più qualche ospite dall'estero che comunque rimane legato all'esperienza Upupa. La scelta di farlo a Finale Emilia, che è il mio paese è stata praticamente naturale e mi son sentito in DOVERE. Finale è un paese piccolo infossato nella bassa, a Finale abitano 15 mila persone e io mi sento un miracolato a volte perchè ho la fortuna di girare tutto il mondo grazie alla musica, riportare una realtà come Upupa nel mio paese credo sia una cosa molto importante.
Al festival infatti suoneranno 3 giovanissime band (15/16 anni) in apertura: i Mood (duo math!), i Cronauta (hardcore screamo) e Bardana (hard core californiano e skate ai piedi). Poi si passa alle band Upupa, suoneranno (non in ordine di apparizione): Modotti, the Great Northern X, Sex Offender Seek Salvation, Bob Corn, Ornaments, Quakers And Mormons, UltraPanda (ospiti francesi), Miss Massive Snow Flake e ovviamente anche i Three In One Gentleman Suit.
Per l'occasione il disco dei Modotti, Migranti sarà in freedownload dal 30 marzo al 5 maggio sulla pagina facebook di upupa, www.facebook.com/upupaproduzioni, è sufficiente mettere il "like"/"mi piace" e il gioco è fatto... Inoltre tutti coloro che comprano un disco del catalogo upupa in questo periodo entreranno gratis al festival!


Anche Pure è uscito per Upupa, autoprodotto e pubblicizzato solo con le vostre forze. Prima in download gratuito e poi prodotto in cd ed lp. Funziona questa modalità? Vi ha aiutato a farvi conoscere o ha prodotto ingenti perdite?
La priorità dei three è suonare e comunicare attraverso la nostra musica. Diffondere Pure nel modo più semplice ed economico possibile è stata una scelta e un grosso rischio che ci siam sentiti di prendere. Nonostante ciò crediamo ancora nell'oggetto fisico che metti sul banchetto ai concerti, lo vediamo come un punto d'incontro fra la band e lo spettatore, fra l'essere umano artista e l'essere umano spettatore. Comprare un disco oggi non significa volerlo ascoltare a casa, significa piuttosto dare una pacca sulla spalla e dire "cazzo avete spaccato! bravi!!" che è quello che ci capita, la gente arriva al banchetto e dice di possedere già pure ma che lo vuole anche in cd e quindi con la stessa ottica/etica di supporto ti compra l'intera discografia (attualmente quasi sold out!) e la t-shirt! Il disco ci è costato una follia ma è bellissimo e lo vendiamo comunque a 10 euro perchè pagare di più per un cd oggi è essere derubati.
Dopo averli venduti tutti quanti sicuramente non avremo i soldi per ristamparlo quindi è realmente una limited edition! Anche per questo diNotte records lo ha stampato su vinile bianco pulitissimofighissimo, compratelo che ne vale la pena! È meraviglioso (concordo pienamente), lo trovate nello shop www.dinotterecords.com!

Upupa Produzioni  ▼ Migranti
diNotte RecordsPure

mercoledì 28 marzo 2012

Eusebio Martinelli and the Gipsy Abarth Orkestar - Gazpacho - 2012 [Streaming]

La bella stagione si avvicina e con essa la voglia di ballare e divertirsi. Immaginatevi questa musica come colonna sonora per le vostre tavolate con gli amici, mentre brindate, gustando la famosa zuppa andalusa che dà il titolo a questo primo album di Eusebio Martinelli. Eusebio è un trombettista che vanta alle sue spalle collaborazioni artistiche importanti con Vinicio Capossela, Kocani Orkestar, Mau Mau, Modena City Ramblers ed ha inoltre suonato con musicisti del calibro di Marc Ribot, Roy Paci, Mario Brunello, Frank London e Calexico. A lui si aggiungono ottimi strumentisti provenienti da varie zone d’Italia, Serbia, Bosnia e UK, che insieme formano la Gipsy Abarth Orkestar. L’album, a metà tra la musica popolare e quella colta, alterna brani tradizionali riarrangiati (Artijiana, Hora Staccato, Abarthzeana e La Tharda) a composizioni originali (Sud Est Mariachi, Gazpacho, Balkavalz e Migrant Slow Train), mescolando suoni tipicamente balcanici con quelli andalusi, il tutto supportato dalle squillanti e seducenti trombe mariachi. L’artwork del disco è stata realizzata da Robert Kondorosi, artista poliedrico di Berlino.
Un disco entusiasmante, in cui si riesce, con successo, a trasportare molta della dimensione live del gruppo e che spero riesca a stupire anche voi.



Eusebio Martinelli and the Gipsy Abarth Orkestar
Gazpacho
2012
Cd Baby

Tracklist:
1. Sud est mariachi
2. Gazpacho
3. Artijiana
4. Hora staccato
5. Abarthzeana
6. La tarda
7. Balkavalz
8. Migrant slow train



Recensione (l’indiependente) ▲ SitoTW
FBBuy it!

Uochi Toki - Ecce Robot [Video]


Regia di Riccardo (Rico) Gamondi
FB

martedì 27 marzo 2012

Soul Killa Beatz - Saudade - 2011 [Streaming]

Quintetto aretino sulla scena da circa un decennio, i Soul Killa Beatz vantano una lunga esperienza di esibizioni dal vivo, nonostante la loro ultima fatica arrivi a seguito di un'unica altra incisione in studio, vale a dire l'Ep autoprodotto Do You Like Cembalo?! del 2009. Suonano un onesto e orecchiabilissimo crossover in cui il ritmo la fa da padrone. I dieci episodi di Saudade, pubblicato all'inizio dello scorso autunno per Asmatici Label, mescolano ecletticamente sonorità post-grunge, funky, heavy-rock, ska, folk e samba. Il tutto è tenuto assieme da una cantato energetico e spesso rappato, che rivela i lontani trascorsi da b-boy del gruppo - che non a caso sul suo Twitter si definisce “band #pop con il nome #hiphop”.
Saudade è un album di pop variopinto, versatile e vivace, sebbene dal retrogusto malinconico – come il titolo di carioca evocazione suggerisce – e in certi momenti persino riflessivo. Il disco è disponibile in streaming sia su Soundcloud che sul canale YouTube dei nostri, presenti e attivissimi sul web (fatevi un salto sul loro blog se non ci credete).



Soul Killa Beatz
Saudade
2011
Asmatici Label

Tracklist:
1. Entrada
2. Brutto clima
3. Gran belle cazzate
4. Intermittenza
5. Saudade
6. Brain Drain
7. Questione di fine
8. Pesci morti
9. La musica che non pesa niente
10 Saìda



RecensioneFBTW
SoundcloudYouTubeBlog

Giovedì Off 3#20 - M+A @ La Claque, Genova

Si chiude coi fuochi d'artificio la terza stagione della rassegna organizzata a Genova dall'associazione culturale DisorderDrama. Ogni giovedì degli ultimi sei mesi questi ragazzi hanno portato i migliori artisti nazionali e internazionali, Hawk and a Hacksaw e Balmorhea giusto per citarne un paio, a suonare in un bellissimo spazio del Teatro della Tosse di Genova, La Claque. Alta qualità di suono e di musica e un occhio di riguardo per i giovani, sia artisti che ascoltatori. Ampio spazio è sempre stato dato ai dotatissimi artisti emergenti locali e discreti sconti ai più giovani fan, a La Claque infatti se hai meno di ventun anni paghi meno.


Questo ultimo giovedì della rassegna vedrà protagonista la musica elettronica con gli M+A, il meraviglioso due di Forlì, a cui apriranno due artisti genovesi, El Sankto Spiño e Mariborange. Giovedì 29 Marzo quidni, sapete cosa fare. Tutti a La Claque, in Vico San Donato 9 angolo vico Biscotti, l'ingresso alle serate è di 7 euros mentre i più giovani (under 21) pagano solo 5.

DisorderDramaFB
M+A (Albums) ▼ Things.yes(m+a)

Il disordine delle cose - Sto ancora aspettando [Video]


Da La Giostra
FB

lunedì 26 marzo 2012

Casa del Mirto - Taxus Baccata Ep - 2012

Casa del Mirto è uno e trino e trentino, il progetto inizia con Marco Ricci, a cui si aggiungono, nelle live session, Luigi Segnana al basso e Mirko Marconi alla chitarra. Casa del Mirto esordisce nel duemilacinque con un disco "molto dance anni novanta" e, dopo molti anni, alcuni dischi ed Ep e molte sperimentazioni ha partorito un album, The Nature, che ha fatto esplodere la testa a molti. La mia sicuramente. Rara perfezione retro-dance. Questi giovanotti instancabili sono di nuovo alle prese con un ep che, dopo due giorni di streaming su Rolling Stones è oggi in download gratuito. Il doppio disco The Nature e il nuovo ep Taxus Baccata sono cugini quasi come il Mirto e il Tasso, le cinque tracce hanno una personalità propria che ci culla dolcemente in attesa del definitivo risveglio della primavera. Ideale per la lenta transizione alla stagione estiva.




















Casa del Mirto
Taxus Baccata Ep
2012
Mashhh! Records

Tracklist:
1. Stone
2. Thwarted
3. Weak
4. Taxus Baccata
5. Finale

FBTWSoundcloud
BandcampDownload

Marco Notari - La terra senza l'uomo Ep - 2012 [Streaming]

Il nuovo ep di Marco Notari, disponibile sul web già dal 19 marzo, esce in collaborazione con la LAV, in corrispondenza delle giornate nazionali contro la vivisezione indette da quest’ultima (17-18 e 24-25 marzo). La scelta di far coincidere la data di uscita con questo evento nasce dalle tematiche stesse del testo della title track.
Dal 19 marzo al 1 aprile l’ep viene offerto in free download esclusivamente attraverso la pagina Facebook, i fan possono accedere ad un contenuto altrimenti nascosto da cui scaricare i brani. Dal 2 aprile sarà poi in vendita in dutti i digital stores. Oltre alla title track contiene la cover di Caterina di Francesco De Gregori, due brani live registrati durante il tour di Io?, due brani inediti ed un remix. Quindi che cosa fate ancora lì? Correte a scaricarlo!


Marco Notari
La terra senza l’uomo Ep
2012
Libellula

Tracklist:
1. La terra senza l’uomo
2. Caterina
3. Le stelle ci cambieranno pelle (live)
4. Ninfee (live)
5. Thesiger
6. Dina – Reprise
7. Canzone d’amore e d’anarchia (Eskinzo rmx)



Sito ufficialeFB

Afterhours - La tempesta è in arrivo [Video]



Da Padania, in uscita il 17 aprile 2012
Sito

domenica 25 marzo 2012

Warm Up: Sleepmakeswaves - .​.​.​and so we destroyed everything - 2011 [Streaming]

Gli Sleepmakeswaves sono un magnifico gruppo post-rock australiano che sarà presente al Pending Lips Festival ad aprile. Il quartetto è stato invitato per la sua unica data italiana il 20 Aprile dove sarà co-headliner con i nostri carissimi Egokid. Il Pending Lips Festival si svolgerà a Sesto San Giovanni e sarà un festival "a macchia di leopardo" con le date spalmate in cinque venerdì da Marzo a Maggio, una data è già passata, quella con Lava Lava Love, Pocket Chestnut e Wet Floor, quindi non perdetevi le altre! Oltre alla data sopracitata del 20 Aprile ci saranno Roberta Cartisano e Tutte Le Direzioni che apriranno ad Alessandro Raina & Giuliano Dottori il 30 Marzo, Carver e W.Bluesh che apriranno Edipo l'11 Maggio e si chiuderà il 18 Maggio con Kafka On The Shore, Giovanni De Cillis e i nostri amatissimi Abiku che apriranno a L'orso. Non mancate!




















Sleepmakeswaves
.​.​.​and so we destroyed everything
2011
Bird's Robe Records

Tracklist:
1. To you they are birds, to me they are voices in the forest
2. In limbs and joints
3. Our time is short but your watch is slow
4. A gaze blank and pitiless as the sun
5. (Hello) cloud mountain
6. Now we rise and we are everywhere
7. We like you when you're awkward
8. ...And so we destroyed everything



Bandcamp
► Info Festival ▲ FBBlog

Warm Up: Optimus Primavera Sound

Il Primavera Sound quest'anno si sdoppia e prende forma un secondo festival a Porto, in portogallo, l'Optimus Primavera Sound. La line-up che non ha niente da invidiare al suo papà San Miguel Primavera Sound di Barcellona, anche perchè molti nomi sono presenti in entrambi i festival.
L'Optimus Primavera Sound si terrà nel Parque da Cidade di Porto, un bellissimo parco a dieci minuti dal centro dove saranno allestiti i quattro palchi su cui si alterneranno più di sessanta artisti. Anche in questo caso la line-up è da far sbavare, saliva a go-go come se fossi il cane di Pavlov ad un contest di fischietti, soprattutto per i mostri sacri che presenzieranno come gli Explosions in the Sky, gli Shellac, Codeine, Flaming Lips e così via. Per sognare ulteriormente sulla fattibilità delle vostre vacanza a Porto dal 7 all'11 di Giugno sotto trovate dei link utili. Io ho finito la saliva.

Beach House (US) - Björk (IS) - Black Lips (US)
Codeine (US) - Death Cab For Cutie (US) - Dirty Three (AU)
Explosions In The Sky (US) - Yo La Tengo (US)
Jeff Mangum (Neutral Milk Hotel) (US) - M83 (FR)
Neon Indian (US) - Shellac (US) - Siskiyou (CA)
Spiritualized (UK) - Suede (UK) - Tennis (US)
The Afghan Whigs (US) - The Flaming Lips (US)
The War On Drugs (US) - The XX (UK) - Washed Out (US)
Wavves (US) - Wilco (US) - Yann Tiersen (FR)

► Abbonamento per i cinque giorni◄
99€ + Spese di prevendita 

Warm Up: M83 - Midnight City [Video]


da Hurry Up We're Dreaming
Venerdì 1 Giugno al San Miguel Primavera Sound

sabato 24 marzo 2012

Le musicassette del Camarillo vol. 1 - 2012 [Streaming]

Il Nuovo Camarillo è un circolo Arci in centro a Prato che cura una rassegna che ci piace davvero tanto. Nella stagione duemilaundici/duemiladodici sono passati sul palco del Nuovo Camarillo tanti artisti noti e meno noti del sottobosco musicale italiano e la stagione non è ancora finita! Questa raccolta contiene delle bellissime canzoni e funge anche da sampler per darvi un'idea di cosa passa e, soprattuto, di cosa deve ancora passare per questo bel localino pratese. Per primi vi ricordo i Musica per Bambini che saranno a Prato il 30 Marzo. In successione suoneranno sul palco del Nuovo Camarillo, Dino Fumaretto il 6 Aprile, Ofelia dorme il 13 Aprile, Gianluca De Rubertis (de Il Genio) il 20 Aprile e Maria Antonietta il 27. Non mancate!




















Le musicassette del Camarillo vol. 1
2012

Tracklist:
1. Oratio - Sparirò
2. Gianluca De Rubertis - Mariangela
3. Piet Mondrian - Gola
4. Maria Antonietta - Con gli occhiali da sole
5. Vincenzo Fasano - Paiettes
6. Uomopigiama - Uomopigiama
7. Dino Fumaretto - Mente Spostata
8. Dilaila - Pensiero
9. Manu PHL - Funkynerd
10. Diaframma - Diamante grezzo
11. Comaneci - On my path
12. Musica Per Bambini - Come la Minestra
13. Ofeliadorme - Paranoid Park
14. Iosonouncane - Il corpo del reato
15. Non Voglio che Clara - Gli anni dell'università
16. Alessandro Fiori - Senza le dita

   

Nuovo Camarillo

La Nevicata dell'85 - La Nevicata dell'85 - 2011

Io mi ricordo solo quella del novantuno, di nevicata, ma chi ha qualche annetto in più avrà memoria di quell'evento eccezionale e dietro a questa memoria soffusa c'è sempre un lieve sorriso. Come una nebbia particolarmente romantica e fitta squarciata all'improvviso da un treno che corre a tutta velocità. Questo in riassunto l'album, il primo album, de La Nevicata dell'85 uscito per la nostra amata Fumaio Records. Testi recitati e sussurrati, esplosioni di urli e chitarre. Un ottimo esordio che passa attraverso la pelle e lascia il suo segno. Update: Da ieri, ad un anno di distanza della pubblicazione, ecco il disco in download gratuito!!


La Nevicata dell'85
La Nevicata dell'85
2011
Fumaio Records

Tracklist:
1. Settimo inverno
2. Finestre
3. Settembre
4. Calypso
5. Io sono Jean-Baptiste
6. Polvere
7. Il DisGuido di Gringo
8. Querce e betulle
9. Amnesia
10. Delenda



FBSoundcloudDownload

Naif Herin - Parto per la luna [Video]


Da Le civette sul comò
Myspace

venerdì 23 marzo 2012

Il Cristo Fluorescente - We Will Sink Singing - 2012 [Streaming]

Il Cristo Fluorescente è un'entità anomala, dopo aver urlato in sala prove con i Crimen, vaga di notte per le vie di Roma, un semplice fruscìo sul ciottolato della strada, chiamandoti con una voce che è un sussurro. Ondeggia piano il fantasma del tuo passato al ritmo di una musica chillout per gente molto triste, una sintesi di opposti che rende queste canzoni estremamente evocative e sottili. Sottili come se potessero sparire da un momento all'altro affondando tra le fessure di un tombino. We will sink singing contiene sei canzoni come sei tombe di speranza, di una speranza particolare, una speranza-zombie che sbuca dal terreno, all'improvviso, così come era sparita nel tombino. Perchè a volte invece di sperare sempre nella stessa cosa è meglio diversificare, come le multinazionali, per evitare di essere schiacciati dalla crisi, così dura che colpisce anche le emozioni.
Fear won't take you up / going down into the black sea
Fear wont save our souls / sinking down into the deep sea




















Il Cristo Fluorescente
We Will Sink Singing
2012

Tracklist:
1. There's No Much Time
2. We Will Sink Singing
3. God Is Not My Opinion
4. The Sailing
5. The Horizon
6. The Sinking


FBSoundcloudBandcamp

Muleta - Dino [Video]


Regia di Maurizio Baggio
FB

giovedì 22 marzo 2012

The Marigold - Let the Sun EP - 2012 [Streaming]

Se l’oscurità dei The Marigold e le loro atmosfere cupe e ossessive vi erano mancate (e a noi loro erano mancati parecchio), sappiate che tornano ad Aprile con il nuovo EP Let the Sun per DeAmbula ed Acid Cobra Records. L’EP è composto da un brano inedito, “Let the Sun”, nato dalla collaborazione con Alessandra Gismondi (Pitch, Schonwald, Vessel) e da tre brani live, fotografia dell’ultimo tour della band. Nella versione su cd ci saranno i pezzi che potete ascoltare qui in streaming, mentre in quella digitale potrete avere in più le versioni live di Eleven years e di Tundra, dal precedente album Tajga. Mettetevi pure comodi e ascoltate.



The Marigold
Let the Sun EP
2012
DeAmbula/Acid Cobra Records

Tracklist:
1- Let the Sun
2- Degrees (live)
4- Exemple de violence (live)
6- Erotomania (live)



SitoFacebookBuy it!

Male di Grace - Tutto è come sembra - 2012

Male di Grace è il progetto, nato nel 2007, di quattro ragazzi di Milano. Dopo una demo, bene accolta dagli addetti ai lavori, a gennaio è uscito il primo lavoro dal titolo “Tutto è come sembra”. Totalmente autoprodotto e composto da undici tracce, lo si può interpretare come la disillusione per la realtà di un paese che non lascia più margini di speranza, ma, nonostante i toni malinconici, non aspettatevi nulla di arrendevole o depresso, quest’album parte col piglio giusto fin dal primo pezzo Anni Luce: un sound genuino, in cui si percepisce immediatamente il piacere di suonare un rock vivace e concreto, molto anni ’90 (a me sempre gradito), con incursioni nel desert-rock di matrice statunitense e nella psichedelia, fuori, insomma, dai soliti cliché dell’indie di casa nostra. Le voci si alternano spesso e i testi sono molto curati e in italiano. Curiosità: come ospite nella strumentale Ninna nanna per Grisù compare l’artista americano Mario Lalli, musicista che milita e ha collaborato con band della scena desert californiana come Fatso Jetson, Desert Sessions, Brant Bjork).



Male di Grace
Tutto è come sembra
2012
Autoprodotto

Tracklist:

1. Anni luce
2. Il condannato
3. Disfatta
4. Dolce miele
5. Il Paracadutista Equino
6. Scena tragica
7. Tentazione
8. Ninna nanna per Grisù
9. Ai confini
10. Male di Grace
11. Ninna Surf



Recensione (Noize) ▲ MyspaceDownloadFacebook

Operaja Criminale - E.C.G. [Video]


Da Roma, guanti e Argento
FB

mercoledì 21 marzo 2012

Arnoux - Makes Wonders - 2012

Come promesso nel duemiladodici torna Arnoux a completare la sua trilogia di dischi, nel complesso intitolata The Magic of l'Amour / Makes Wonders / Dans le Living. Se il primo Ep era molto elettronico con questo secondo capitolo si vira un poco su un folk-rock, molto fresco e molto coinvolgente. Sarà che in queste belle giornate ho gli occhiali cucciolosi ma pure i testi sono molto primaverili... I chose my new drug / It's letting loose / I have never felt so good. Nuova conferma del talento di Arnoux e delle due etichette dietro a questo bellissimo disco, Knifeville e Megaphone, che ne hanno prodotto cinquanta copie numerate. E mentre si aspetta l'ultima parte di questa serie di Ep, che uscirà sempre in questo bisestilissimo duemiladodici, ascoltiamoci Makes Wonders. Enjoy!


Arnoux
Makes Wonders
2012
Knifeville / Megaphone Records

Tracklist:
1. Now
2. My New Drug
3. She Makes Wonders
4. Brand New Eyes


Bandcamp

Betty Poison - July [Video]


Regia di Carlo Roberti
FB

martedì 20 marzo 2012

Father Murphy - Anyway Your Children Will Deny It - 2012 [Streaming]

Qualche settimana fa circolava su internet la notizia, ovviamente rivelatasi poi fasulla, di una messa a Campobasso in cui l'ostia era stata misteriosamente contaminata da LSD, scatenando così il delirio dei fedeli (praticamente la scena finale di Sangue - La morte non esiste di Libero De Rienzo). Ecco, Anyway Your Children Will Deny It, terzo disco dei trevigiani Father Murphy, sarebbe stato la colonna sonora ideale per quei minuti di follia. Il trio composto dal reverendo Freddie Murphy, Chiara Lee e Vittorio De Marin sembra infatti aver composto le musiche per un funerale allucinato, da celebrarsi rigorosamente al buio. Voci sofferenti accompagnano il cupo folk psichedelico degli strumenti, come se Liars e Black Heart Procession si fossero incontrati per incidere l'ennesimo capitolo della serie In The Fishtank. L'album è stato prodotto da Greg Saunier, batterista dei californiani Deerhoof, ed esce per l'americana Aagoo Records, a conferma del meritatissimo prestigio di cui questi tre ragazzi godono fuori dai nostri confini.






















Father Murphy
Anyway Your Children Will Deny It
2012
Aagoo Records

Tracklist:
1. How we ended upwith feelings of guilt
2. His face showed no distortions
3. It is funny, it is restful, both came quickly
4. Diggin' the bottom of the hollow
5. In praise of our doubt
6. Their consciousness
7. In the flood with the flood
8. Don't let yourself be hurt this time


RecensioneFBBlog
MyspaceStreaming

Scisma - Rosemary Plexiglas [Video]


da Rosemary Plexiglas

lunedì 19 marzo 2012

Klein Blue - Sono note immaginate - 2012 [Streaming]

Era il duemilanove ma sembra un milione di anni fa. Usciva Fertilizzarsi, grazioso Ep di uno sconosciuto gruppo di una sconosciuta etichetta montanara. Una canzone alla volta questo gruppo di gruppi, questo collettivo lessino mi è entrato nel cuore come una ventata d'aria fresca. Un grande traguardo taglia oggi l'amata etichetta Vaggimal sfoderando il suo primo Lp che è pure il primo Lp del quartetto in questione, i Klein Blue, in questi anni diventati padroni dei propri strumenti e in grado di fare un dolcissimo pop spensierato, che anche quando parla di cose tristi non lo fa tristemente. Sono note immaginate è un disco cristallino di nove tracce come diamanti o altre preziosità che, come ogni storia insegna, sono costudite dalle montagne.


Klein Blue
Sono note immaginate
2012
Vaggimal Records

Tracklist:
1. La chimica
2. 7 Minuti
3. Avendone Scritto
4. Ho scoperto
5. Cartella senza titolo
6. Più niente
7. Itaca
8. Sono note immaginate
9. Sono pagine immaginate


FBBandcamp

Dragonspring 2012

Ritorna come ogni stagione il momento della compilation di David Drago. La brezza di primavera porta una ventata di musica indipendente italiana con la Dragonspring 2012, la compilation stagionale che propone una scelta tra le novità indie più recenti. Ad aprirla troviamo il musicista abruzzese Orlando Ef, con un brano tratto dal suo terzo album Yor 11, e a seguire, la versione in studio di uno dei brani più belli della formidabile coppia salentina Amerigo Verardi e Marco Ancona: Stanco stufo stupido e da solo, dal loro primo album in studio Il diavolo sta nei dettagli. E ancora i livornesi The Walrus con un brano tratto dal loro secondo album Hanno ucciso un robot, che poi è il loro riuscitissimo debutto in italiano. Vento di primavera anche sul nuovo cantautorato italiano, con quattro esponenti tra i migliori: Nicolò Carnesi con la sua bellissima Penelope, spara! tratta dall'album Gli eroi non escono il sabatoOratio e la sua Il Laccio dal nuovo album Discorrendo senza ratio; Leo Pari con la delicata Piume di drago dall'album Resina, e Luca Gemma con la trascinante Blu elettrico dall'album Supernaturale.  Completano la Dragonspring 2012 l'attesissimo ritorno degli Snow in Mexico e del loro meraviglioso shoegaze, gli intensi Intercity con il secondo singolo tratto dall'album Yu-hu, i favolosi Chewingum dall'album Nilo, gli ariosi Farmer Sea e la prova riuscitissima degli Operaja Criminale con il singolo ECG tratto dall'album Roma guanti e argento.
La copertina della Dragonspring 2012, scaricabile, è stavolta affidata a un artista, e realizzata appositamente da Andrea Massara, calabrese che vive a Bologna, dove studia pittura all'Accademia di belle arti, e che firmerà tutte le copertine delle compilation stagionali del 2012 (andmassara@gmail.com).

David Drago, giornalista e speaker radiofonico, scrive 
di musica su Shiver e conduce “L'Ora del Dragone”
programma dedicato esclusivamente alla musica 
indipendente, italiana, in fm e streaming su Radio Insieme 
il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 18 alle 19 
(www.radioinsieme.it).



Dragonspring
2012

Tracklist:
1. Orlando Ef - Beautiful dives (Yor 11)
2. Amerigo Verardi e Marco Ancona - Stanco, stufo, stupido e da solo (Il diavolo sta nei dettagli)
3. Nicolo' Carnesi - Penelope, spara! (Gli eroi non escono il sabato)
4. Oratio - Il laccio (Credi in me Ep)
5. Operaja Criminale - ECG (Roma, guanti e argento)
6. Intercity - Smeraldo (Yu-hu)
7. Luca Gemma - Blu Elettrico (Supernaturale)
8. The Walrus - Ma Hollywood non imparerà mai (Hanno ucciso un robot)
9. Chewingum feat Latootal - Il neorealismo del lunedì (Nilo)
10. Farmer Sea - The sun (A safe place)
11. Snow In Mexico - I need to sleep (Prodigal summer)
12. Leo Pari - Piume di drago (Resina)


Radio InsiemeBandcampDownload

Marco Parente - C'era una stessa volta [Video]


da La riproduzione dei Fiori

domenica 18 marzo 2012

Concerti di Aprile @ GLUE – Alternative Concept Space, Firenze

Il GLUE di Firenze continua la sua ottima programmazione nel mese di Aprile con un sacco di gruppi della scena indiependente italiana, in fondo il programma.


Il Glue – Alternative Concept Space è ospitato all’interno dell’Unione Sportiva Affrico, in viale Manfredo Fanti, 20, Firenze, a soli 200 metri dalla stazione ferroviaria di Campo di Marte ed al centro del parco urbano Campo di Marte di Firenze. Si entra con una tessera annuale del costo di 12 Euros che dà accesso gratuito a tutti i concerti e a tutti gli aventi del locale.


Programmazione:

Martedì 3 Manetti + Guest
Martedì 10 Chimìa + Vil Rouge
Sabato 14 Lo Stato Sociale
Martedì 17 Il Cane + Guest
Venerdì 20 Terje Nordgarden
Martedì 24 Oratio + L'Armando Furioso
Sabato 28 Carlot-ta

Costo:
Tessera annuale di 12 Euros. Tutti i concerti gratuiti.

  ► GlueFBTW  ◄

Warm Up: A Night Like This Festival - 21, 22 Luglio @ Chiaverano (To)

Importanti novità per il festival A Night Like This! La line up è in via di definizione e si arricchisce sempre più, si sono aggiunti nientemeno che gli Aucan, Croco, Girless & The Orphan, One Unique Signal, Starcontrol, Le Fric d’Afrique e i Lumen. Come se non bastasse il festival continuerà anche il 22 luglio con un set acustico all’interno della terza edizione della competizione Carton Boat sul lago Sirio, con un centinaio di imbarcazioni di cartone costruite dai gruppi in gara, che si si sfideranno all’ultimo affondo sulle acque del lago.


Line Up:
Croco - L’Officina Della Camomilla -
One Unique Signal - Starcontrol - L’orso
Le Fric d’Afrique - Foxhound - Thee Piatcions
Lumen - Pocket Chestnut - Girless & The Orphan
Aucan - Be Forest
The Telescopes (UK)
The Tamborines (UK)

A Night Like This Festival, però, non è solo concerti. È una giornata d'estate da trascorrere fino al calar delle stelle, con espositori, band, etichette, prodotti enogastronomici: un’esperienza poli-sensoriale in cui è la musica a farla da padrona, e nella quale è vivamente consigliato perdersi!
A Night Like This Festival è un festival internazionale di musica indipendente, autoprodotto dall’Associazione A Night Like This in collaborazione con il Comune di Chiaverano, alle porte di Ivrea, a pochi chilometri da Torino! Restate sintonizzati per tutte le news a riguardo!

FBA Night Like This ◄ 

Ka mate ka ora - Morning regret [Video]


Da Entertainment in slow motion
FB

sabato 17 marzo 2012

Prolet - Indietroll Ep - 2011

I Prolet sono un duo nato a Norcia nell'estate del duemiladieci formato da Andrea e Matteo che cominciano a suonare portando in giro un repertorio di cover di artisti italiani (come Brunori S.a.s. o gli Zen Circus). Un anno dopo cresce la noia del suonare cose d'altri e cominciano a scrivere cose proprie, conoscono un altro Andrea che suona la batteria e Alessandro, il duo diventa un quartetto e si lancia alla conquista delle vostre orecchie con un Ep di sette tracce e mezz'ora di musica pop. Testi sarcastici e divertenti sull'essere cantautori e sull'ascoltare cantautori. Magistrale Lezioni di Anatomia che fa dell'attacco alla Brondi una questione genetica. Freschi e vitali, mi piace!
Adesso farò un concerto e voi state zitti, 
altrimenti potete alzarvi.




















Prolet
Indietroll Ep
2011

Tracklist:
1. Indietroll
2. Ho torto e marcio
3. Abbracciami
4. Lezioni di anatomia
5. Speciale per me
6. La canzone del castagno
7. L'egoista



FBSoundcloudDownload

Vernon Sélavy - Vernon Sélavy 7" - 2011 [Teaser]

I Vernon Sélavy altri non sono che Vincenzo Marando dei Movie Star Junkies e Roberto Grosso Sategna also known as Ten Dogs. I due vengono da realtà piuttosto diverse ma non poi così distanti e hanno dato vita ad un progetto folk blues estremamente interessante, questo sette pollici è uscito per Shit Music For Shit People, giovane etichetta italo-portoghese che pubblica esclusivamente in vinile e musicassetta. Il disco contiene tre tracce dal ritmo coinvolgente e conturbante ideali per copulare. Non ve li perdete!




















Vernon Sélavy
Vernon Sélavy 7"
2011
Shit Music For Shit People

Tracklist:
1. 15 apple seeds
2. The river knows me
3. The way it goes



Recensione (DLSO) ▲ Sito UfficialeFB

Mangiastorie - musicisti a cena @ Osteria “Al Gigianca”, Bergamo

MangiaStorie è una Rassegna che coniuga Musica e Gastronomia in una formula semplice ma di grande effetto. Propone l’occasione di trascorrere una serata a cena con alcuni tra i più stimolanti musicisti italiani, offrendo un adeguato accostamento da parte del pubblico alla dimensione personale di chi solitamente si trova sul palco, permettendo di scoprire da vicino, direttamente a cena, alcuni protagonisti della scena musicale attuale.


Niente come la condivisione fondamentale del cibo avvicina, aprendo al dialogo.

La Rassegna è formulata attraverso 5 incontri a cena, presso l"Osteria Al GiGianca", sita a Bergamo in via Broseta 113. Per ogni serata ci sarà un Ospite, al quale è abbinato un Menù che rechi collegamenti, richiami, legami, contatti e contaminazioni tra la cucina presentata e la natura del musicista (o gruppo) della Serata. Ci si prenota per la cena, e all'arrivo tutti i commensali faranno conoscenza diretta con l'Ospite, col quale sarà possibile per tutto l'arco della serata dividere e scambiare impressioni, riflessioni, punti di vista. Tutti i piatti e i vini selezionati per l'occasione e assaggi di prelibatezze avranno uno stretto riferimento ai temi della serata. Al termine, l'Ospite eseguirà con voce e chitarra, o voce e pianoforte alcuni brani del proprio repertorio. Il costo delle cene è di €40 con vino, acqua e caffè inclusi nel prezzo. L'ideatore di questa rassegna, nonchè Il direttore artistico, è gianCarlo Onorato.

Prenotazione Obbligatoria

Programma:
Mercoledì 29 Febbraio - Paolo Benvegnù
Giovedì 29 Marzo - Massimo Volume
Giovedì 26 Aprile - Cristiano Godano
Giovedì 10 Maggio - Massimo Zamboni
Giovedì 24 Maggio - Cristina Donà

Per info:
Al GiGianca (tel. 035/5684928) ▼ Lilium Produzioni
FB Osteria Al GiGiancaSito GianCarlo Onorato

Bungalow62 - Brown Focus [Video]


Regia di Massimiliano Bartolini
Da Mad, Bad, Dead, in uscita il 20 marzo
FB

venerdì 16 marzo 2012

Germanotta Youth - The Final Solution - 2012 [Teaser]

Come nel 1988 Mike Watt e i Sonic Youth presero a prestito il cognome dell'icona pop del momento (che non era Sabrina Salerno) per i loro Ciccone Youth, così Massimo Pupillo (conosciuto ai più come ilbassistadeglizu, basso), Andrea Basili (batteria) e Fabio Recchia (meglio noto come Reeks, elettronica), per il loro progetto Germanotta Youth si appropriano del cognome di un'icona pop dei giorni nostri (che non è Papa Ratzinger). Questo sette pollici, con l'artwork curato da IceOne, esce a un anno di distanza dal disco d'esordio The Harvesting Of Souls e ne riprende le caratteristiche: un electro-grind-core violento e caotico suonato a velocità impressionante che tuttavia non si risolve mai nel caos. Due tracce per lato che confermano l'affiatamento dei tre musicisti romani (del resto Recchia ha collaborato diverse volte con gli Zu) e fanno ben sperare per un eventuale secondo LP. Consigliato a chi ama far del male alle proprie orecchie con Lightning Bolt e Melt Banana.






















Germanotta Youth
The Final Solution
2012
Wallace Records / Sangue Dischi / Offset Records / Bloody Sound

Tracklist:
A1. Theriantropon
A2. Demons In The Limbic Brain
B1. The Succubus (In streaming)
B2. Goodnight, Mankind

 
Myspace

Vacanza - Vacanza - 2012

I Vacanza sono Mirko, Giovanni, Fulvio e Manuele, urlatori incazzati napoletani il cui primo sette pollici uscirà per Fallo Dischi e La Fine. Il filone emo-punk-core italiano non ha mai avuto periodo tanto felice e gli ultimi arrivati sono proprio questi quattro ragazzi, tutti proveniente di altre esperienze più o meno cariche di viulenza. Manuele viene da gruppi hardcore, Fulvio suona con i Captain Swing mentre Mirko e Giovanni sono nientemeno che i Culture Wars, altro caposaldo del catalogo Fallo Dischi. Le quattro tracce di Vacanza sono cariche di una certa dose di disperazione che apprezzo come il pane appena sforno. Il pregio del gruppo è quello di iniettare in questa canzoni una violenza combattiva, quella che servono per saltare giù dal letto e prendere a pugni in faccia la giornata. Palma è la traccia della vita




















Vacanza
Vacanza
2012
La Fine / Fallo Dischi

Tracklist:
1. Discesa
2. Palma
3. Rinoceronte
4. Sasso


Recensione (AcidiViola) ▲ FB
BandcampBuy it!

La Blanche Alchimie - Fireflies [Video]


Da Galactic Boredom
FB

giovedì 15 marzo 2012

The Villains - Here Comes The Villain - 2012 [Streaming]

Luca Bagatti, Riccardo Cocetti, Georgia Minelli e Dave Tebaldi sono i quattro malvagi modenesi dietro al nome The Villains, questo loro disco esce per Forears Debut, la sezione dell'etichetta fiorentina dedicata alle realtà emergenti. Here comes the Villain contiene cinque tracce grintose che si rifanno alle sonorità eighties del post punk e del dark wave, certamente un salto indietro nel tempo che nulla toglie alla personalità del gruppo, forte della voce cupa e decisa della cantante e della potenza sonora in cui tutti gli strumenti risaltano singolarmente ed assieme esaltano la forza di queste cinque bellissime canzoni.


















The Villains
Here Comes The Villain
2012
Forears

Tracklist:
1. Here comes the villain
2. Fire at the ballroom
3. The game of catching sand
4. The importance of being the hero
5. The graduate



Recensione (SentireAscoltare) ▲ FB

Seesaw - Things Are Bad - 2011

I Seesaw ci accompagnano con le loro grida nella constatazione poco amichevole dell'impatto di ciascuno col proprio mondo mentre gli cade addosso. L'esplosivo quartetto screamo milanese partorisce queste dieci intense canzoni dai testi telegrafici e taglienti. "Reading Nietzsche is the new wearing Vans". Amore e solitudine e batterie ossessive. La mia ricetta preferita.


Seesaw
Things Are Bad
2011

Tracklist:
1. This Toothpaste Tastes Like Ink
2. Bucketful Of Tears For Little Luigino
3. Vonnegut
4. Lemmings
5. We Pretend Not To Be Pretentious
6. Cavolo
7. I Gave My Best When I Wasn't 12 Years Old
8. Silences
9. Implications Of Not Giving A Fuck
10. Accipicchia


CORPOC (Serigrafia e produzioni) ▲ FBBandcamp
Download

Iris'Tea - Phantom [Video]


da Get the sky's signs tonight
TumblrFB

mercoledì 14 marzo 2012

Uochi Toki - Distopi 12" - 2012

Progetto estremamente particolare è quello degli Uochi Toki che, con Distopi, segna un'altra tacca sulla loro bilancia della peculiarità. Distopi è una lunga traccia, un one-sided 12" con un magistrale lavoro artigianale dietro. Il disco è stato prodotto in trecento copie dallo studio serigrafico CORPOC, vinile tirato a mano e serigrafato che include quattro tavole serigrafate nero su bianco che completano in quattro disegni diversi la tavola bianco su nero. Tutto è ideato per accompagnare l'ascolto di questo disco che non può essere riprodotto altro che su vinile. Qui potete vedere tutte le foto.
Geniale, sono senza parole.


Uochi Toki
Distopi 12"
2012
CORPOC

Tracklist:
1. Distopi



CORPOCFBBuy it!
Download!

La fai la Festa? @ La Casa (Firenze)

Si chiude in bellezza la rassegna di Lo fai lo fai? con un piccolo festival del folk anglofono con un cast meraviglioso! Come se non bastasse ci sarà il live-painting Cuore di Cane e una live-installation di fotografie di David Hartono, intitolata Half frame.


Bity Booker
Samuel Katarro

La Casa della Creatività
Vicolo di Santa Maria Maggiore 1 (FI)
-
Aperitivo a buffet: ore 20 (6 euro)
Inizio Concerti: ore 20.30
Ingresso Gratuito. No Tessera

Pulseve - Magnet - 2011

I Pulseve sono band torinese composta da Diego Franchino e Maurizio Veglio, niente di più semplice di un duo, eppure il basso e la batteria vi faranno bollire le interiora. Magnet è il loro primo Ep col quale debuttano nel duemilaundici, mezzora di musica in quattro pezzi attraversati dalla rabbia nella sua forma più pura, non servono le parole per sentirsi trafiggere dalle evoluzioni matematiche dei loro suoni minacciosi. E le lunghe session vi culleranno a modo loro, finchè chiuderete gli occhi per farvi aggredire da tutti i vostri fantasmi.























Pulseve
Magnet
2011

Tracklist:
1. Kissing like pirañas (Self destruction disguised as love)
2. Night skydiving (Desire to men is gravity to earth)
3. The last bullfight (Ultimatum por el matador)
4. Vulchaos (Chill magma before use)


Recensione (Shiver Webzine) ▲ FBBandcamp

Randy Watson - First [Video]


Da OUT ep
Myspace

martedì 13 marzo 2012

Abiku - Technicolor - 2011

Let's get physical. Nel momento in cui il disco d'esordio degli Abiku raggiunge i millequattrocento downloads siamo orgogliosissimi di comunicarvi che è finalmente nato il disco fisico. Il neonato Technicolor è un bellissimo finto vinile di cui sono state partorite le prime cento copie. Chiaramente vi conviene andare ai concerti, compravelo al banchetto e stringere la mano a questi giovanotti. Essere dei timidoni vi costerà le spese di spedizione. Il disco lo potete acquistare da Bandcamp ma potrete sempre scaricarlo gratuitamente e, inoltre, potete anche decidere di scaricarlo contribuendo alla causa con qualche spicciolo.
Le copie saranno distribuite alla secret gig di sabato prossimo, se non ne sapevate niente va tutto bene, era segreta. La data zero del tour di Technicolor altro non sarà che un festino dove saranno tutti ubriachi. Vi aggiorneremo sul tour che sta organizzando Costello's Booking per il gruppo.

Abiku
Technicolor
2011

Tracklist:
1. M45
2. Vieni a Vivere con Me (Quando ti Addormenti)
3. Saint Étienne
4. Technicolor
5. I Nostri Temporali
6. Kittinger (Canzone sugli Aeroplani)
7. In Nuova Zelanda
8. Oltre Le Acque Sicure
9. Televisioni
10. M31
11. Canzone Stilnovista
12. Studio System Blues (Technicolor Parte 2)


FBTWMyspaceYuotube
SoundcloudBandcampDownload

I Missili - I Missili Ep - 2011

NON mettete dei fiori nei vostri cannoni, assolutamente no! Lasciateli stare tranquilli nelle aiuole ché poi vi tocca cambiargli l'acqua e dopo qualche giorno iniziano a puzzarvi di cimitero il salotto. Piuttosto, nei cannoni, metteteci i missili ma non dei missili qualunque, non di quelli cattivi, assassini. Infilateci I Missili e sparateveli nelle orecchie ché ancora sono freschi e scendono giù che è una goduria. O meglio, salgono su! Colorati e schioppettanti come fuochi d’artificio.
I Missili sono un collettivo di sette ragazzi di Lanciano (CH) non esattamente di primo pelo - hanno fra i 27 e i 33 anni - e per niente improvvisati, considerate le esperienze parallele al progetto: Matteo, cuore e mente del gruppo suona il basso nella band di “rock spassoso” Plagmore, mentre Nicola è anche batterista nei post-punk Management del dolore post-operatorio; Pamela e Luisa, le due coriste, sono mezzosoprano e contralto nel coro polifonico Cromaticoro del quale Luca, bassista, è direttore... La finiamo qui per ragioni di spazio - ricordando velocemente i due Emanuele, chitarra e batteria - ma illustrare brevemente gli spin-off del gruppo fornisce un’utile premessa al variegato quadro sonoro dello stesso, felice punto d’incontro di competenze eterogenee.
Atmosfere rilassate e naïf da sdraio e ombrellone stile Beach Boys, esperimenti di elettronica gentile alla Robert Wyatt fase Rough Trade, storytelling color pastello un po’ Battisti, un po’ Carboni, un po’ Belle & Sebastian era Jeepster - ecco le impressioni evocate sciué sciué dalla manciata di canzoncine di presentazione dei nostri. Cosa aspettarci da I Missili, band dalle “proprietà terapeutiche per ragazzi tristi” (ipsi dixerunt!)? Troppo presto per star lì a far previsioni. Per ora ci limitiamo ad augurarci di non perderne la scia fra le nuvole.




















I Missili
I Missili EP
2011

Tracklist:
1. Fossili
2. Quando la testa non c'è
3. Ci vorrebbe un coltello
4. Una grande tribù
5. Una tempesta così


FBBandcamp
MyspaceDownload